Milan, il mediano serve e arriverà. Attenzione a quei due. Leao e Maignan: è solo l’inizio

16.08.2022 00:00 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
Milan, il mediano serve e arriverà. Attenzione a quei due. Leao e Maignan: è solo l’inizio
MilanNews.it

Il Milan riparte con la stessa convinzione e lo stesso entusiasmo con cui aveva concluso la passata stagione. La squadra è forte e in alcuni reparti è stata migliorata, perché l’anno scorso i rossoneri non avevano Origi e De Ketelaere e per quello che abbiamo visto a San Siro sabato scorso, saranno due giocatori che faranno divertire il pubblico rossonero. Il belga è classe pura, ha movenze da grande giocatore e l’esordio a San Siro è stato davvero positivo. Ha messo Giroud nelle condizioni di poter andare a segno (chance non sfruttata), ha trovato anche una rete (poi annullata), e ha mostrato subito grande personalità. Attenzione a questo ragazzo perché il Milan con lui potrebbe aprire un ciclo davvero importante.

Attenzione anche a Divock Origi perché l’impressione è che il suo acquisto sia stato molto sottovalutato. L’ex Liverpool, che in carriera ha vinto tutto, si è mosso molto bene nel finale di gara con i friulani, e appena acquisirà maggiore autonomia di gioco potrà essere utilissimo per Pioli, proprio per il modo di attaccare del tecnico di Parma. D’altronde anche il mister rossonero ha dichiarato di essere rimasto sorpreso dalle qualità di Origi in allenamento. Purtroppo l’infortunio lo ha frenato durante l’estate, ma ora vuole assolutamente conquistare il pubblico di San Siro, così come ha fatto con quello dei Reds. La prospettiva di un Milan con Origi, Leao, De Ketelaere tutti in campo crea davvero tanta curiosità. Solo questione di tempo.  

Il Milan ha cominciato col piede giusto contro l’Udinese ma la partita ha evidenziato anche dove può essere migliorata la squadra di Pioli. Serve un mediano in più, un giocatore con determinate caratteristiche. Un giocatore più difensivo che faccia da schermo alla retroguardia, un elemento con fisicità e capacità di pressing. Difficile trovare un Kessie-bis, allora l’idea dei rossoneri è di andare su un giovane da far crescere e maturare insieme al resto della batteria di mediani, ecco perché sono recenti e frequenti i contatti con Raphael Onyedika del Midtjylland, uno dei giocatori nella lista di Maldini e Massara, ma non è l’unico.

Infine una menzione speciale per Leao e Maignan, gli uomini d’oro del Milan. I due rossoneri sono stati inseriti nella lista dei finalisti per il Pallone d’oro del 2022, un grande orgoglio per il club. Stefano Pioli si è già espresso in merito e avrebbe inserito anche Theo Hernandez nella lista di France Football, e non possiamo che essere d’accordo. Il Milan è tornato ad essere una squadra forte e con giocatori di ottimo livello, e nei prossimi mesi l’asticella continuerà ad alzarsi.