Viva Ibrahimovic, ma sul mercato il Milan cerca una punta titolare. Tomori mostruoso, riscatto vicino. Gigio e la Champions

12.05.2021 13:57 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
Viva Ibrahimovic, ma sul mercato il Milan cerca una punta titolare. Tomori mostruoso, riscatto vicino. Gigio e la Champions
MilanNews.it

Lo storico successo in casa della Juventus ha riportato entusiasmo a Milanello: ora l’obiettivo Champions è vicino, ma serve l’ultimo sforzo. Nel giro di quattro giorni i rossoneri si giocano il futuro europeo contro Torino e Cagliari, e dovranno farlo senza il leader della squadra. L’infortunio di Zlatan Ibrahimovic ha fatto preoccupare tutti, ma sembra essere meno grave del previsto. Salterà sicuramente la partita di stasera e quella di domenica a San Siro (dove esordirà la maglia della prossima stagione) ed è a forte rischio la trasferta con l’Atalanta. Sarà valutato nel corso della prossima settimana. Zlatan fino ad ora ha saltato 16 partite di campionato, e arriverà a 18 con le prossime due. E’ l’attaccante più importante della rosa ma a 40 anni sta cominciando ad accusare qualche infortunio di troppo. Ibrahimovic è indispensabile per lo spogliatoio, se il Milan in questo momento sta lottando per la Champions il merito, gran parte, è suo. Ma andranno effettuati ragionamenti in vista della prossima stagione. Ibra non può giocarle tutte e sia Rebic che Leao hanno dimostrato di non essere delle prime punte. Mandzukic è stato un esperimento non riuscito, dunque il club lavorerà sul mercato per cercare una punta. Il primo nome è Vlahovic della Fiorentina, ma i 60 milioni chiesti da Commisso spaventano la dirigenza, dunque sarà davvero difficile arrivare al serbo. Poi in lista c’è sempre Andrea Belotti, in scadenza nel 2022 e alle prese con un rinnovo complicato. Ma attenzione alle piste estere: il Milan con il reparto scouting sta lavorando su nomi provenienti da altri campionati. In ogni caso appare evidente la necessità di acquistare un altro attaccante, soprattutto in caso di Champions League.

Sei punti potrebbero bastare per la Champions (dipende anche da Atalanta e Juve per la classifica avulsa) dopodiché il Milan comincerà a lavorare sul riscatto di Fikayo Tomori. La partita mostruosa in casa della Juventus è stata solo l’ultima conferma di quanto il giocatore sia solido e importante per il reparto difensivo rossonero. L’intenzione del club è riscattarlo, l’inglese ha manifestato la voglia di rimanere ed è entusiasta della sua esperienza italiana. Manca solo la Champions e quel budget che servirà a riscattarlo dal Chelsea per circa 28 milioni di euro. Quella di Tomori potrebbe essere una delle prime operazioni di mercato per il Milan dell’anno prossimo, ma si aspetta prima la qualificazione aritmetica. Per questo le prossime due gare saranno vitali.

Su Gigio Donnarumma non si registrano grandi novità, ma ribadiamo la posizione che abbiamo tenuto per tutto l’anno. Gigio vorrebbe rimanere al Milan e indubbiamente se la squadra rossonera dovesse terminare la stagione tra le prime quattro posizioni, aumenterebbero le possibilità di rinnovo. Il suo obiettivo è migliorare economicamente ma soprattutto giocare la Champions. Mino Raiola continua a cercare una squadra a cui proporlo, la Juve è l’unica possibilità in Italia ma ci sono tante difficoltà economiche da risolvere, in più ci sono anche soluzioni all’estero, però Donnarumma è legato al Milan e alla fine saremmo sorpresi se dovesse abbandonare la nave. Ad oggi l’unica offerta concreta, da 8 mln netti all’anno, è arrivata dal Milan e dal 24 maggio in poi si tireranno le somme.