Serafini: "Milan, spie rosse tornate verdi. Oggi sfida da 7° Cavalleggeri"

12.05.2021 19:48 di Antonello Gioia  Twitter:    Vedi letture
Serafini: "Milan, spie rosse tornate verdi. Oggi sfida da 7° Cavalleggeri"
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Luca Serafini, opinionista e noto tifoso rossonero, si è così espresso a MilanTV nel pre Torino-Milan: "Continuo a pensare che questa squadra, compresi staff tecnico e dirigenza, meritino un premio per il lavoro fatto e per i risultati ottenuti. Siamo allo sprint e finale con l'entusiasmo, la fiducia e l'autostima trovata nelle ultime due vittorie devono tradursi in energia. Contro la Juve le spie rosse sono tornate verdi, soprattutto per tre giocatori: Calhanoglu, Kessie e Theo. Con loro tre hai il carburante per arrivare in fondo e hai tirato fuori dal cilindro Brahim Diaz che può dare una mano. Il Milan facendo il Milan non si complicherà la partita neanche stasera, facendo quello che deve fare".

Sul Torino di Nicola: "I maestri, i professori e i filosofi su chi deve lottare con il coltello tra i denti non vanno bene. Cagliari e Torino hanno potenziale per non rimanere così infangati dietro; i granata hanno qualche problema oggi e la testa alla prossima partita: non voglio dire che saranno distratti, ma sono in una situazione psicologica in cui se cominci a dargli delle zampate potrebbero essere più remissivi. Il Milan deve approfittarne. Stasera è da settimo cavalleggeri: da andargli addosso e spingerli fuori".