acmilan - #tbt: Kakà e la Coppa America mancata

20.06.2019 22:12 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
Fonte: acmilan.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
acmilan - #tbt: Kakà e la Coppa America mancata

KAKÁ E LE TAPPE FORZATE
Da quando è stato ufficialmente annunciato dal Milan, nell'estate del 2003, fino all'estate immediatamente successiva alla Champions League disputata nel maggio 2007 ad Atene, Ricky Kaká aveva giocato 193 partite ufficiali in maglia rossonera - una media di quasi 50 gare a stagione - e 45 nella Nazionale brasiliana. Una sessantina di match all'anno per quattro anni. Tra campionato italiano e coppe europee con il Milan, qualificazioni Mondiali, Confederations Cup (vinta due volte in carriera) e Mondiali con la Seleçao, il fuoriclasse brasiliano non aveva mai avuto un attimo di riposo. Sia dal punto di vista fisico che da quello, altrettanto importante se non di più, mentale. Già ad Atene, dopo l'exploit nella doppia Semifinale contro il Manchester United, Kaká era arrivato affaticato. Fa l'assist per il 2-0 di Inzaghi contro il Liverpool con un suo tocco di classe, ma dopo aver sofferto per tutto il tempo la marcatura di Mascherano.

LA SELEÇAO E IL REFERTO MEDICO
Al rientro dalla grande festa di Atene, il Milan prepara una cospicua documentazione medica per la Federcalcio brasiliana. I referti parlano di stress, di affaticamento e di un principio di infiammazione al pube. Kaká ha sempre amato la Nazionale brasiliana tanto da aver vestito per ben 83 volte (con 28 gol all'attivo) la maglia della Seleçao in carriera, ma quell'estate proprio non se la sentiva. Del resto era un po' destino, visto che Ricardo non ha mai giocato e quindi nemmeno vinto direttamente la Coppa America. Il CT dei brasiliani Carlos Dunga se ne fece una ragione e quel 20 giugno di 12 anni fa iniziava a preparare l'esordio nella competizione, che si disputava in Venezuela e che sarebbe iniziato una settimana dopo. La prima partita fu una sconfitta per la squadra verdeoro, 2-0 contro il Messico, ma il Brasile si riprese fino a vincere il trofeo il 15 luglio 2007 a Maracaibo: 3-0 il risultato finale contro gli eterni rivali dell'Argentina.