Di Stefano: "Ibra quelle frasi le ha dette. Percepito il desiderio di tornare in Italia"

04.12.2019 14:00 di Luca Vendrame   Vedi letture
© foto di Insidefoto/Image Sport
Di Stefano: "Ibra quelle frasi le ha dette. Percepito il desiderio di tornare in Italia"

Peppe Di Stefano, ai microfoni di Sky Sport, ha fatto il punto della situazione riguardo Zlatan Ibrahimovic e il suo ritorno in rossonero: "È una situazione molto complicata che noi abbiamo l’obbligo di raccontare dividendo a metà il sogno e la realtà. Il sogno ovviamente è quello dei tifosi del Milan, che si appendono ad una dichiarazione banale, o forse non così banale, di Ibra lasciata a GQ. Noi non sappiamo se quell’intervista sia stata realizzata un mese fa, essendo un mensile, o 15 giorni fa, prima ancora dell’incontro con il club rossonero, quel che è certo è che quelle frasi le abbia dette, perciò ecco il sogno, magari lo stesso desiderio di Ibrahimovic, di tornare in Italia. Da quel che sappiamo, passando alla cronaca, passi in avanti non ce ne sono stati, né con il Milan, l’ultimo contatto risale praticamente ad 11 giorni fa, quando ci fu l’incontro tra il team Raiola e il Milan, rappresentato da Boban, Maldini e Massara, prima in un albergo e poi a Casa Milan, ma non c’è stato nessun contatto successivo. Raiola 2 giorni fa è stato a Milano, ma non ci sono stati contatti con il club rossonero. Da quel che sappiamo, Raiola non ha mai sentito il Bologna, ma il contatto lì è tra Zlatan Ibrahimovic e Sinisa Mihajlovic, e al momento tutto sembra in stand-by per quanto riguarda il Napoli. Questo, tradotto, cosa vuol dire? Che Ibrahimovic non verrà in Italia o che non giocherà con la maglia del Milan? No, tutt’altro. Semplicemente che i prossimi 10 giorni saranno di straordinaria importanza perché da quello che sappiamo e da quello che ci risulta, entro la metà del mese di dicembre, e quindi entro 10 giorni, Zlatan Ibrahimovic deciderà cosa farà da grande e deciderà di conseguenza se Mino Raiola si metterà in moto per cercare un accordo con il club scelto da Zlatan Ibrahimovic. Il Milan è più avanti rispetto agli altri perché ha molto desiderio, è avallato a livello dalla parte tecnica, avallato dalla parte dirigenziale, e cosa molto importante, avallato dalla proprietà, che nonostante il progetto giovani vuole investire qualcosa non per 6, ma per 18 mesi per un 38enne, ma che 38enne. Quindi la realtà è questa: è una situazione molto complicata, perché è una situazione ancora nebulosa e non serena, e tra l’altro domenica, a Bologna ci sarà una partita tra due squadre che ne farà un po’ la “sua” partita, tra la squadra che lo vuole di più e l’allenatore con cui Ibrahimovic parla, Sinisa Mihajlovic. Io credo che nel giro di 1 settimana o al massimo 10 giorni ne sapremo di più, abbiamo percepito e capito il desiderio di Zlatan Ibrahimovic di tornare in Italia, non solo da questa intervista, ma da tanti altri passaggi, però sarà bello raccontarlo e sarà bello viverlo e sperano, i tifosi del Milan, di coronare questo piccolo grande sogno di vedere di nuovo Ibra al Milan."