Milan al derby, Giampaolo invoca serenità. In regia c’è ancora Biglia

21.09.2019 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Milan al derby, Giampaolo invoca serenità. In regia c’è ancora Biglia

“Ho visto bene la squadra, non ho visto nervosismo”. La settimana è passata via veloce, il Milan si dice pronto ad affrontare l’Inter nel derby di stasera, fondamentale per la squadra rossonera viste le recenti prestazioni deludenti contro Udinese, Verona e Brescia. Sarebbe importante un passo avanti sotto l’aspetto del gioco: “Dico sempre ai giocatori di divertirsi in maniera responsabile. Da bambini ci divertivamo quando ci passavamo la palla, quindi lo spirito deve essere sempre quello”, spiega Giampaolo in conferenza in riferimento al sentimento che i giocatori devono assumere prima e durante la super sfida contro i cugini. Il calcio è bello se mi diverto e mi entusiasmo”. Ma sarà difficile arrivare a quest’appuntamento con la calma e la tranquillità che chiede l’allenatore, essendo il primo vero big match della stagione e contro gli avversari di sempre.

Eppure la formazione che scenderà in campo assomiglierà molto a quella vista nel primo tempo contro l’Hellas, ad eccezione di Andrea Conti che prenderà il posto di Davide Calabria squalificato. In difesa ancora Musacchio, Romagnoli e Rodriguez, a centrocampo Lucas Biglia potrebbe essere preferito a Bennacer: “E' un giocatore esperto, sa giocare le partite. Quando ho detto quelle cose dopo Verona era per dire che è un giocatore di esperienza", ha spiegato il tecnico sull’argentino. Poi Calhanoglu e Kessie, mentre in attacco sono sicuri di un posto Suso e Piatek, con l’unico ballottaggio vero tra Paquetà e Rebic. Se dovesse giocare il brasiliano, il modulo assomiglierà molto a un 4312, se invece dovesse giocare Rebic, si parlerebbe di un 433. Ma alla fine saranno i movimenti e le idee a fare la differenza nel derby, e non i semplici schemi di gioco. "Ogni partita è buona per svoltare. Nelle prime amichevoli abbiamo fatto vedere buone cose, in campionato un po' meno. Nel derby dovremo essere bravi su certi dettagli, abbiamo lavorato molto in settimana".