TMW - Sedotto e abbandonato dallo United: Dalot frenato dagli infortuni, al Milan cerca la rivincita

30.10.2020 19:47 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Fonte: di Michele Pavese per tuttomercatoweb.com
© foto di PHOTOVIEWS
TMW - Sedotto e abbandonato dallo United: Dalot frenato dagli infortuni, al Milan cerca la rivincita

Ventidue milioni di euro. Fu questa la cifra spesa dal Manchester United nell'estate 2018 per strappare Diogo Dalot al Porto. Fortemente voluto da José Mourinho, il terzino all'epoca 19enne firmò un contratto di cinque anni, con opzione per il sesto. I Red Devils e lo Special One credevano fortemente nel suo talento, sbocciato durante la stagione precedente: 8 presenze con la maglia dei Dragoes e tre assist. Tecnica, corsa, dribbling e piede educato (come dimostra l'assist di ieri per Rafael Leao): un terzino moderno e completo, capace di giocare anche sulla corsia mancina.

Infortuni e panchina, poi l'arrivederci - La sua avventura in Inghilterra non parte però benissimo: un infortunio al menisco lo costringe a saltare la prima parte del campionato. Mourinho però lo aspetta e lo inserisce gradualmente: le statistiche a fine anno parlano di 23 presenze totali, con tre assist all'attivo. Non proprio l'impatto che si aspettavano i tifosi dello United, che nella stagione successiva quasi si dimenticano di lui. A frenarlo sono altri problemi fisici (all'anca e all'inguine), ma anche Ole Gunnar Solskjaer, che evidentemente non lo reputa pronto e mostra scarsa fiducia nei suoi confronti, mettendolo ai margini del progetto tecnico. A fine stagione le presenze totali saranno appena 11, solo una dopo il lockdown (in FA Cup, contro il Norwich). L'investimento, però, deve essere ripagato. Il Milan diventa così una grande opportunità di crescita e rilancio per il classe 1999, che in poche apparizioni ha già messo in mostra tutto il suo repertorio e potrà essere un elemento importante per la formazione di Stefano Pioli. Maldini e Massara osservano e valutano di imbastire una nuova trattativa con il Manchester United: Dalot è arrivato in prestito secco, per il Diavolo non sarà facile trattenerlo, soprattutto qualora dovesse definitivamente esplodere.