MN - Vergogna Cakir e Var, da fermare! Qualificazione: si può fare (PODCAST)

29.09.2021 15:00 di Pietro Mazzara Twitter:    vedi letture
MN -  Vergogna Cakir e Var, da fermare! Qualificazione: si può fare (PODCAST)
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Il giorno dopo, a mente fredda, la rabbia è ancora più forte per quello che si è visto in campo. Il Milan, un grande Milan, è stato letteralmente scippato di almeno un punto dal pessimo arbitro turco Cakir, che una volta era considerato il migliore in circolazione e che, adesso, non lo è decisamente più. Spesso lontano dall’azione, il fischietto e i suoi compagni di sventura al VAR hanno concesso e convalidato un rigore che non ha ragione d’esistere, visto che è Lemar che tocca per primo il pallone con la mano sinistra portando la sfera sul braccio di Kalulu.

Ai tempi della tecnologia in campo, è assurdo e inaccettabile che chi stia dietro un monitor non corregga la decisione dell’arbitro centrale, chiunque esso sia e qualsiasi di personalità possa avere. La sconfitta costringerà il Milan a cercare una doppia vittoria contro il Porto per cercare di tenere viva la fiammella della qualificazione che non è ancora compromessa, visto che ci sono ancora 12 punti in palio e questo Milan, se finalmente sarà al completo, potrebbe compiere una vera e propria impresa. Perché al contrario di altri, la squadra gioca in modalità europea, ha un grande ritmo nelle gambe e nelle giocate e sa cambiare la sua pelle in base alle situazioni. Non a caso, nonostante una trincea prolungata, è stato Florenzi ad avere la palla per il gol vittoria, con il suo destro al volo uscito di pochissimo alla destra di Oblak.

Nel primo dei due podcast odierni, l’analisi dei nostri Pietro Mazzara e Antonio Vitiello su quanto accaduto a San Siro, sia nel bene sia, soprattutto, nel male con anche l’espulsione di Kessie che ha condizionato la partita. Dell’ivoriano ne parliamo alle 18, con un podcast ad hoc.