Gazzetta - Soluzioni diverse nell'attacco rossonero: ieri la serata di Saelemaekers

07.09.2022 12:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Gazzetta - Soluzioni diverse nell'attacco rossonero: ieri la serata di Saelemaekers
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Se c'è una cosa che il Milan è riuscito a ottenere in questa finestra di mercato estiva, questa è stata il puntellamento del reparto offensivo della squadra. De Ketelaere, Adli e Origi sono arrivati a Milano per contribuire sia sulla trequarti che come centravanti, sia come esterni se ce ne dovesse essere il bisogno. Questo garantisce soluzioni diverse a Stefano Pioli che lo sa bene e si è già visto: in ogni partita qualche attaccante diverso è stato protagonista. Ieri è stato il turno di Alexis Saelemaekers

Gol e MVP

Come riporta la Gazzetta dello Sport, il belga ha trovato il primo gol della sua carriera in Champions League ed è stato, al di là della rete, il migliore in campo per i rossoneri nella notte di Salisburgo. Lo stesso calciatore in maglia 56 si è dichiarato soddisfatto del suo traguardo personale: "Sono contento per il gol, è stata una partita intensa. Abbiamo fatto una buona gara. In Europa si gioca un calcio differente, ma noi siamo forti e dobbiamo esserlo anche in questa competizione". Anche in una serata in cui De Ketelaere è stato chiuso e Giroud è rimasto sconnesso dal resto del gioco, il Milan è riuscito a far emergere uno dei suoi attaccanti che fino a questo punto della stagione ancora non aveva rubato l'occhio. Insieme al belga, positiva anche la prova di Rafa Leao sempre pericoloso.

Eroi diversi

Questa sembra essere una costante del Milan in generale ma soprattutto dell'inizio di questa stagione. Nel pre campionato avevano brillato Junior Messias e Yacine Adli, con prestazioni sopra le righe. Nella prima giornata contro l'Udinese, un po' a sorpresa e per forza di cose, erano stati Brahim e Rebic a prendersi la scena. E poi tra Bologna e il Derby è stato il momento di Rafa Leao e Olivier Giroud che hanno ripreso il discorso che avevano lasciato aperto nel finale della scorsa stagione. Fino ad arrivare a Saelemaekers. Si aspetta di vedere ancora il pieno potenziale di Charles De Ketelaere, di cui si sono visti sprazzi, e la potenza di Divock Origi che sta pian piano entrano in forma. Ma, visto l'andazzo, non tarderanno anche loro a indossare il mantello rossonero.