Il Presidente Kessie ancora a segno, è il miglior africano del secolo rossonero

01.03.2021 14:00 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
Il Presidente Kessie ancora a segno, è il miglior africano del secolo rossonero

Ancora a segno, non sbaglia un colpo. Dagli undici metri Kessie’ è un cecchino: su 9 tirati, 8 sono andati a segno, l’unico errore rimane il secondo tentativo contro Dragowski, ininfluente ai fini del risultato. La polemica dei troppi penalty per il Diavolo diventa sempre meno credibile, i fatti parlano e sono in favore del Milan: i rapidi attaccanti di Pioli occupano l’area, e spesso l’unico modo per placare l’offensiva rossonera è stenderli illegalmente. E Kessie’, che ha finalmente superato nelle gerarchie Ibra, è sempre perfetto. L’apporto dell’ivoriano però va oltre tutto questo. Il Presidente domina sempre a centrocampo e dà sicurezza a qualsiasi compagno si trovi al suo fianco. Diventerebbe ancora più completo se aggiungesse alla solidità le sue cavalcate in avanti che avevano colpito la dirigenza rossonera ai tempi dell’Atalanta, ma per ora è bene che Franck impieghi le energie in fase di interdizione e di impostazione. La rottura può aspettare. I numeri, poi, sottolineano la centralità dell’ivoriano nella banda di Pioli: contro la Roma è arrivato il nono gol stagionale, il 25° totale con la maglia rossonera. Risultati importanti, che lo rendono, dal punto di vista realizzativo, il miglior africano del secolo del Milan: superato Kevin-Prince Boateng. Ma Kessie’ non ha intenzione di fermarsi, e il prossimo obiettivo sarà raggiungere la doppia cifra in questa stagione: l’ultimo calciatore del continente nero a riuscirci fu George Weah, oggi presidente della Liberia. Non certo uno banale...

Giovanni Picchi