LIVE MN - Tomori: "Sarà una partita tra due grandi squadre. Le parole di Maldini mi danno fiducia"

10.03.2021 14:15 di Pietro Andrigo Twitter:    vedi letture
LIVE MN  - Tomori: "Sarà una partita tra due grandi squadre. Le parole di Maldini mi danno fiducia"
MilanNews.it
© foto di PhotoViews

Amici e amiche di Milannews.it, tra poco seguiremo in diretta la conferenza stampa di Fikayo Tomori alla vigilia del match valido per l'andata degli ottavi di Europa League con il Manchester United. La nostra redazione vi riporterà tutte le parole del difensore rossonero con il consueto live testuale. Restate con noi!

Sia il Milan che il Manchester United arrivano da vittorie importanti in campionato. Siete pronti per questa gara?

"Sì. Sappiamo che è un match importante per entrambe le squadre. E' la partita d'andata e sarà una gara difficile. Siamo due grandi squadre con grande tradizione e sarà una grande partita"

I commenti di Maldini su di te dicono che sei un grande talento e la volontà del club è quella di trattenerti a Milano. Come ti fanno sentire queste parole?

"Ovviamente è molto bello sentire queste cose, soprattutto da una leggenda come Maldini. Questo mi dà molto fiducia. Voglio continuare a fare quello che sta facendo, giocare per la squadra e per i miei compagni. Il futuro poi si vedrà. Sentire queste parole da un grandissimo difensore è sicuramente bellissimo"

Come ti trovi in Italia?

"Mi aspettavo una sfida diversa, in Italia dovevo abituami a cose diverse, ero preoccupato per la lingua ma c'è chi mi parla in inglese e io provo a parlare in italiano e pian piano ci stiamo trovando bene".

Qualche compagno di squadra ti ha chiesto che partita bisogna aspettarsi dato che hai giocato in Inghilterra?

"Sì qualcosa mi hanno chiesto ma tutti conoscono lo United. Tutti sanno che è una grande squadra. Abbiamo lavorato molto e li abbiamo analizzati. Sappiamo che sarà una sfida difficile contro una squadra con un attacco molto veloce. Speriamo che la mia esperienza in Inghilterra possa aiutare"

Hai parlato con i compagni di squadra al Chelsea e dell'esperienza con il tecnico Tuchel?

"Ovviamente parlo spesso con i vecchi compagni perchè non sono stati solo grandi compagni ma anche amici. Non sempre parliamo di calcio ma anche di altre cose. Loro stanno molto bene e sono soddisfatti. Stanno segnando e vincendo quindi vanno bene. Non ho sentito Tuchel ma in questo momento lui si deve concentrare sul Chelsea così come io sono concentrato sul Milan"

Quanto è importante questa sfida come esame di maturità per il Milan? Le tante assenze sono un problema o uno stimolo?

"Certo che questo è uno stimolo. Abbiamo una rosa e un gruppo e tutti vogliono giocare. Siamo una squadra forte e i giocatori subentrati con il Verona lo hanno dimostrato. Proveremo a fare una grande gara con il Manchester United"

Che cosa ti piace della Serie A e dell'Italia e che cosa ha aiutato il tuo ambientamento?

"Ogni persona qui a Milanello mi ha aiutato molto sia con la lingua sia fuori dal campo. Sto cercando di imparare l'italiano anche se è un po' difficile. Questo mi ha dato grande forza per integrarmi in un nuovo gruppo e per giocare un grande calcio. Sono felice e ho l'opportunità di dare il meglio per questa squadra. Voglio alzare sempre il mio livello. L'Italia è diversa dall'Inghilterra, c'è un bel tempo e il cibo è migliore"