Settimana cruciale. Leao sì, ma anche Bennacer. Kessie e Bonucci...

30.10.2022 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    vedi letture
Settimana cruciale. Leao sì, ma anche Bennacer.  Kessie e Bonucci...
MilanNews.it

A Torino non è mai facile: lo scorso anno contro i granata fu uno scorbutico 0-0. Stasera sarebbe molto importante trovare la quinta vittoria consecutiva in campionato: sarebbe un messaggio importante e permetterebbe di affrontare il prossimo turno con la speranza di guadagnare punti su chi sta sotto e perchè no, anche sul Napoli. Il Milan settimana prossima affronterà lo Spezia in casa, la squadra di Spalletti farà visita all'Atalanta, con in programma anche Roma-Lazio e Juventus-Napoli. Ci penseremo dalle 22.40, sperando di aver messo un'altra bella spunta verde. Anzi, prima penseremo alla partitissima di mercoledì contro il Salisburgo: gara fondamentale per tanti motivi, anche economici. Insomma tra Italia ed Europa sarà una settimana molto importante. Passare il turno in Champions League aiuterebbe a mettere una marcia in più in una nuova era, fatta di maggiori investimenti sul mercato e sugli ingaggi.

Sul tema, è comprensibile che in copertina ci finisca il rinnovo di Leao, giocatore straordinario e top player del Milan. Ma è doveroso sottolineare quanto sarebbe importante prolungare il matrimonio anche con Bennacer.

In estate, da tutti è stato chiesto a lui il salto di qualità, dopo stagioni buone ma non straordinarie. Ecco, la sensazione è che l'algerino quel salto di qualità lo abbia fatto, da un punto di vista di prestazione ovviamente, di testa e di fisico.

Giocatore che a lungo e da troppi è stato sottovalutato in Italia: "E' arrivato da una squadra retrocessa" era il luogo comune su di lui. Mentre in Europa ha sempre goduto, e oggi ancora di più, di altissima considerazione.

Proprio in Champions League è il secondo giocatore per palloni recuperati: statistica clamorosa, per un centrocampista in grado di dettare i tempi, di recuperare e ripartire, di dare intensità e dinamismo al gioco del Milan.

Con Tonali si sposa alla perfezione: ecco perchè è arrivato il momento di prendere di petto il discorso contratto e arrivare assolutamente a un rinnovo.

Nel frattempo il loro ex compagno Kessie avrà anche uno stipendio migliore, ma di mestiere ormai fa la riserva della riserva: "Al Milan era diverso" ha ammesso deluso qualche giorno fa. Che possa rappresentare un esempio da non seguire per Bennacer e anche per Leao.

Infine, dopo tante ingenerose frecciatine di Bonucci sulla sua parentesi al Milan ("Non ero lucido quando l'ho scelto", una delle tante), un plauso a Gazidis che nei giorni scorsi ha in qualche modo invitato il difensore oggi alla Juve a guardarsi allo specchio: "Era troppo costoso rispetto alle sue prestazioni", Ecco, sicuramente quella non era una grande squadra, ma chi indossava la fascia da capitano era il primo a non essere all'altezza. Quella fascia che è stata una delle pagine più brutte della storia di questo Club.