Nocerino a L'Ultimo Uomo: "Tutti gli assist di Ibrahimovic per i miei gol"

11.12.2019 23:36 di Pietro Andrigo   Vedi letture
Fonte: ultimouomo.com
© foto di Alberto Lingria/PhotoViews
Nocerino a L'Ultimo Uomo: "Tutti gli assist di Ibrahimovic per i miei gol"

In una lunga e interessante intervista a "L'Ultimo Uomo", Antonio Nocerino ha ripercorso la fantastica stagione 2011/2012 dove con Zlatan Ibrahimovic formò una stratosferica coppia gol. L'ex 22 rossonero e lo svedese come un cavaliere e uno scudiero trascinarono il Milan in una stagione entusiasmante coincisa, tuttavia, con zero titoli in bacheca. Nocerino, nonostante una carriera di ottimo livello, viene ricordato maggiormente per quella stagione in cui proprio grazie all'assistenza di Ibrahimovic riuscì a trasformarsi in un giocatore decisivo. Tra i tanti e interessanti passaggi dell'intervista, citiamo alcune delle parole più importanti di Nocerino sia sullo svedese sia nel racconto di alcun assist di Ibra.

Queste le parole di Nocerino sul fantastico assist no look di Ibra in Milan-Lecce 2-0:

"Lancio lungo, lui mi gira la palla al volo, io tiro al volo di destro, deviata dal difensore del Lecce, la palla va nell’angolo. Se tu vedi il gol col Cagliari è la stessa cosa: lui sapeva che io ero lì, io sapevo che lui la metteva lì. Andava così il giochino. Quando lui si buttava in avanti, apriva sempre degli spazi e io mi inserivo dietro. Lui non mi guarda neanche, perché già lo sa. Quello che viene raccontato poco è che i centrocampisti quando fanno gol non è perché hanno la freddezza o la bravura degli attaccanti, ma è perché si sono allenati tanto. Un centrocampista la capacità di fare gol la deve allenare. Io l’ho allenata, l’ho migliorata".

Riguardo l'incredibile assist di petto dello svedese in Milan-Cagliari 3-0, queste le affermazioni dell'ex 22 rossonero:

"Il gol con il Cagliari ti fa capire la sua forza e la sua intelligenza, e anche la mia capacità di lettura. Se vedi il mio movimento di corsa, io faccio un cambio passo, perché già so che la palla arriva lì. Ed è lì che arriva".