Verona, Tudor a DAZN: "Il Milan nel secondo tempo ha spinto, bisogna fargli i complimenti"

16.10.2021 23:34 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
Verona, Tudor a DAZN: "Il Milan nel secondo tempo ha spinto, bisogna fargli i complimenti"
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Igor Tudor, allenatore dell'Hellas, è stato intervistato da DAZN al termine di Milan-Verona. Queste le sue dichiarazioni:

Come si spiega il calo nel secondo tempo? “Un vantaggio di 2-0 non lo vogliamo più, è già la terza volta (ride, ndr). Il Milan nel secondo tempo ha accelerato, per me ci stava anche un pareggio ma bisogna fargli i complimenti, hanno messo giocatori di qualità e hanno spinto. Noi ci prendiamo il primo tempo e continueremo a lavorare, soprattutto dal punto di vista fisico perché per fare il calcio che vogliamo fare noi dobbiamo stare più che bene. Quando staremo tutti bene bene allora questi punti li potremmo anche portare a casa. Ora ci ributtiamo a lavorare per crescere”.

Sulla partita e l’aspetto psicologico:“Ci sta, 2-0 fuori casa… Il Milan ha spinto, è normale che col 2-0 la psicologia in campo è diversa. Anche sul 3-2 è cambiata. Quando prendevamo la palla non riuscivamo a tenerla per far respirare la squadra. Dispiace, al Milan mancavano 3-4 giocatori, dopo quel primo tempo potevamo portare a casa almeno un punto ma va bene così”.

Si aspettava qualcosa di più dai subentrati? “Sì, ma non è facile. C’era un’energia… Facciamo fatica a tenere palla. Negli ultimi 10 minuti poi potevamo anche pareggiare… Per fare questo tipo di calcio dobbiamo stare bene bene e secondo me ora non è così. Non mi piace che col 2-0 non prendi almeno un punto, ma ci stiamo e guardiamo al futuro con ottimismo”.

L’alternanza in attacco tra Kalinic e Simeone: “Hanno fatto tutti e due bene, meritavano tutti di giocare. Ho scelto Kalinic perché è un ex, pensavo potesse essere la scelta migliore. Sono contento di avere tutti e due, la stagione è lunga e ci sarà spazio per tutti. L’importante è che stiano bene”.