Associazione Milanisti 1899: "Chiesto di intitolare una piazza a Prati"

02.12.2020 20:11 di Redazione MilanNews Twitter:    Vedi letture
© foto di Stefano Porta/PhotoViews
Associazione Milanisti 1899: "Chiesto di intitolare una piazza a Prati"

Milano, 02 dicembre 2020 – L’Associazione Milanisti 1899 ha chiesto al Comune di Cinisello Balsamo di intitolare una piazza a Pierino Prati, campione del Milan morto pochi mesi fa.

L'iniziativa prende spunto dalla recente decisione del Comune di dedicare una piazza al rapper Sfera Ebbasta, nell’ambito di un’iniziativa per incoraggiare altri giovani artisti.

Analogamente l’Associazione Milanisti 1899 chiede di ricordare uno dei cittadini più illustri di Cinisello Balsamo: Pierino Prati, che con il Milan ha vinto un Campionato di Serie A, due Coppe Italia, due Coppe delle Coppe, una Coppa Campioni, una Coppa Intercontinentale, un Campionato Europeo per nazioni e un titolo di capocannoniere.

La motivazione scelta per la titolazione al rapper è stata: “Che sia da esempio per le nuove generazioni, perché i sogni di ciascuno possano realizzarsi con l’impegno, la costanza, la passione, il rispetto per le persone e per il bene comune”. Parole utilizzabili anche per Prati, che per l’impegno, la serietà e risultati raggiunti può stimolare i giovani ad avvicinarsi allo sport.

Nei giorni scorsi il sindaco Giacomo Giovanni Ghilardi ha incontrato l’Associazione Milanisti 1899, che per l’occasione gli ha consegnato una copia della rivista 120 Milan con una controcopertina dedicata a Prati, e ha informato di avere già allo studio dei progetti per onorare nel modo migliore il campione, nei quali coinvolgerà l’Associazione.

“Siamo felici chi il Comune di Cinisello abbia colto il significato della nostra iniziativa – ha detto Giuseppe La Scala, presidente dell’Associazione Milanisti 1899 – Da parte nostra siamo disponibili a offrire tutta la collaborazione per valorizzare il ricordo di uno dei più grandi attaccanti della storia del Milan, un esempio di correttezza e professionalità in campo e fuori”.