Garlando sulla Gazzetta: "La nuova maturità del giovane Milan"

27.10.2021 12:41 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Garlando sulla Gazzetta: "La nuova maturità del giovane Milan"
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Luigi Garlando, sulle pagine della Gazzetta dello Sport, ha commentato così la vittoria del Milan contro il Torino: "Il primo Milan di Pioli aveva iniziato il suo Rinascimento grazie alla spensieratezza dei suoi giovani, al carisma trascinante di Ibra, all’allegria del gioco. Quest’ultimo Milan, che ha preso il comando del campionato, anche se solo virtualmente, è qualcosa di diverso e ha una forza in più: la maturità di gestione. La spia migliore di una squadra matura è la continuità di rendimento, appunto. Rimanere uguali a se stessi nel tempo. Il Milan non perde in campionato dal 26 aprile scorso (Lazio-Milan 3-0). Con la vittoria di ieri ha messo in fila quindici risultati utili. Un’altra spia della nuova maturità: il primo Milan di Pioli aveva bisogno di correre e giocare bene per vincere; era un aquilone che saliva in cielo solo se trascinato a grande velocità. L’ultimo Milan vince anche senza vento, anche senza incantare. Con il Verona era sotto di due gol; a Bologna si è fatto rimontare in superiorità; ieri ha concesso il possesso a un buon Torino (55,7%) e ha tirato solo due volte in porta, meno dei granata. Però le ha vinte tutte e tre. Sesto successo di fila in campionato. Il Milan ha imparato a essere più forte delle difficoltà, della stanchezza e delle assenze".