Gazzetta - Il FPF agita il Milan: non si può mediare con l’Uefa

21.05.2019 10:48 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gazzetta - Il FPF agita il Milan: non si può mediare con l’Uefa

Il Fair Play Finanziario condiziona il futuro del Milan. Il club rossonero ha una sentenza pendente (contro la quale è ricorso al Tas) per il triennio 2014-17 e una in arrivo per il 2015-18. In questi giorni è circolata la voce di una trattativa Uefa-Milan, francamente impossibile da tanti punti di vista. Perché mai Nyon - osserva La Gazzetta dello Sport - dovrebbe scendere a patti con una società mentre sta per sanzionarne un’altra (il City)? Lo scenario è improbabile anche da un punto di vista giuridico. C’è un procedimento disciplinare in corso, che si concluderà con una decisione a fine maggio/inizio giugno: come in un processo, l’imputato non può chiedere al giudice una transazione prima della condanna.