Il Milan scopre una risorsa fatta in casa, verso la terza da titolare per Gabbia

29.02.2020 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Il Milan scopre una risorsa fatta in casa, verso la terza da titolare per Gabbia

Un girone d’andata passato interamente tra panchina e tribuna, tanto che Matteo Gabbia a gennaio avrebbe potuto lasciare il Milan. Sul difensore centrale c’era il forte interesse del Parma, arrivato ad un passo dal convincere i rossoneri. Poi l’emergenza infortuni con i ko di Musacchio e Duarte, e la cessione di Caldara all’Atalanta, hanno indotto la dirigenza milanista a tenerlo in rosa. Scelta saggia, perché Gabbia ora viene preso maggiormente in considerazione dopo i problemi fisici di Simon Kjaer, e le noie al polpaccio di Musacchio. Il 20enne di Busto Arsizio dopo aver debuttato in Milan-Torino, e dopo aver esordito dal primo minuto contro la Fiorentina nell’ultima sfida di campionato, si appresta a disputare la terza gara di fila.

Un momento d’oro premiato con un rinnovo fino al 2024, annunciato nella serata di ieri. Inoltre nella trasferta toscana Gabbia è diventato il più giovane difensore italiano a giocare un match da titolare in questo campionato, essendo nato il 21 ottobre del 1999. Una risorsa in più per il Milan che si è trovato a fronteggiare un’emergenza importante in difesa. Il ballottaggio con Musacchio dovrebbe vincerlo lui, a meno di stravolgimenti dell’ultimo minuto da parte dell’allenatore parmense. Il resto della formazione prevede Ibrahimovic in attacco, con Castillejo, Calhanoglu e Rebic alle spalle, Kessie e Bennacer centrali di centrocampo, poi Conti, Romagnoli e Hernanez a comporre il pacchetto arretrato insieme a Gabbia. Inoltre è confermata l’assenza di Gigio Donnarumma, che sta lavorando ancora a parte per smaltire la distorsione alla caviglia, così dal primo minuto ci sarà l’esordio da titolare a San Siro di Asmir Begovic, portiere serbo arrivato in prestito secco durante il mercato di gennaio per sostituire Reina. La curiosità: il Milan è l’unica squadra ad aver utilizzato in stagione 4 portieri diversi. I fratelli Donnarumma, Reina proprio contro il Genoa all’andata, e Begovic.