Milan, i cambi decidono la sfida col Venezia. Ma è un gruppo maturo

23.09.2021 08:06 di Antonio Vitiello Twitter:    vedi letture
Milan, i cambi decidono la sfida col Venezia. Ma è un gruppo maturo
MilanNews.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Il Milan supera il Venezia in casa per 2-0 e sale a quota 13 punti in classifica, proprio come l’anno scorso dopo cinque giornate. Ma questo è un gruppo più solido e maturo. Il Venezia non ha mai impensierito i rossoneri e anche se la rete che ha sbloccato il match è arrivata solo nella ripresa, gli uomini di Stefano Pioli non hanno mai sofferto. Il primo tempo è scivolato via senza gol, ma le occasioni a favore del Milan ci sono state. Nonostante otto infortunati e qualche rotazione in difesa, il Milan ha tento bene il campo, con solidità e convinzione. Ma sono serviti i cambi al 60esimo per sbloccare la sfida, soprattutto con l’ingresso di Theo Hernandez che ha regalato gol e assist. “Non avevo bisogno della prestazione di stasera per capire di avere una rosa importante. Peccato non avere tutti. Presto ci saremo tutti e saremo ancora più forti. Il Venezia ha chiuso bene gli spazi, era una partita da giocare con la giusta intensità”, ha spiegato Pioli.

Ma il giocatore che ha deciso il match non pone limiti e pensa in grande: “Sapevamo che era una partita importante e che col Venezia non sarebbe stato facile, veniamo da una serie di partite molto dure. Il Mister mi ha dato un po’ di riposo, sono entrato cercando di fare il meglio”, ha detto Hernandez. “Obiettivo scudetto? Sì, andiamo a combattere per vincere lo scudetto”. I rossoneri dopo aver superato il Venezia sperano di recuperare qualche giocatore, anche se non c’è certezza: “Col Venezia dovrebbe essere andato tutto bene, non so per sabato chi recuperiamo. Sicuramente stanno andando meglio #Ibrahimovic, Giroud, Calabria e Kjaer, ma non so per sabato, vedremo tra domani e venerdì chi recuperiamo”