Milan-Liverpool dalle 17: niente scherzi con la Salernitana! Sei novità di formazione

04.12.2021 08:00 di Antonello Gioia  Twitter:    vedi letture
Milan-Liverpool dalle 17: niente scherzi con la Salernitana! Sei novità di formazione
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Martedì c'è Milan-Liverpool, oggi c'è Milan-Salernitana. E una grande squadra deve pensare una partita alla volta cercando, possibilmente, di vincerle tutte: "Abbiamo fatto - ha spiegato Pioli in conferenza stampa - l'abitudine a questi incontri ravvicinati, abbiamo le nostre tempistiche. I tempi sono sempre corti, ma abbiamo studiato bene i nostri avversari e abbiamo avuto il tempo di recuperare energie e di preparare bene questa partita".

La probabile formazione

D'altronde, è fondamentale che i rossoneri approccino bene questa partita: non si devono commettere gli errori concessi contro Fiorentina e Sassuolo ed è importante dare continuità alla bella prestazione - per gioco e risultato - di Genova. Pioli continuerà nella sua turnazione per avere tutti al massimo per ogni singola partita di questa fine anno: "Quando si parla - ha insitito il tecnico rossonero - di turn over non è turn over, che per me non esiste, per me sono tutti titolari, diventa inevitabile: bisogna per forza far rifiatare i giocatori dal punto di vista fisico e mentale".

In campo, dunque, andrà la seguente formazione con sei novità rispetto a Marassi: Florenzi, Tomori, Romagnoli e Theo in difesa davanti a Maignan, Bakayoko e Kessie (favorito su Bennacer) in mediana, Saelemaekers, Diaz e Leao dietro Pellegri, alla prima grande chance da titolare. Così come in tutte le partite, però, non conterannno tanto gli uomini, ma la testa: prima di pensare al Liverpool c'è la Salernitana e il Milan non può assolutamente permettersi di perdere altri punti.

Forza Simon!

A parte tutto questo, il pensiero va a Kjaer, operato ieri al ginocchio e costretto ai box per circa 6 mesi. L'Inter ha ragione e fa capire quanto il difensore rossonero sia tutto il buono del nostro caclio: "Un Campione non si riconosce solo da come gioca a calcio. Torna presto Simon, ti aspettiamo in campo a San Siro per tributarti l'applauso che meriti". Forza Simon, ti aspettiamo!