Serie A, la Top 11 del 19° turno: tanta Samp. E c'è subito Ibrahimovic

14.01.2020 11:49 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Serie A, la Top 11 del 19° turno: tanta Samp. E c'è subito Ibrahimovic

Sampdoria protagonista nella Top 11 dell'ultima giornata del girone d'andata. Il 5-1 contro il Brescia proietta nella formazione tipo della Serie A ben tre giocatori. Uno di essi, Linetty, merita addirittura un 8 in pagella. Il polacco, assieme a Samir Handanovic, è il migliore del 19° turno. Prima presenza in formazione per Zlatan Ibrahimovic: lo svedese anima il Milan, corsaro a Cagliari. Questa la formazione (4-3-3):

SAMIR HANDANOVIC
Inter-Atalanta 1-1
In un primo tempo da spettatore, trova il guizzo di rispondere su Toloi con una grande parata, salvo poi sbarrargli la strada sul rimbalzo. Ma il capolavoro lo fa a due dal termine, quando ipnotizza Muriel e dà un punto ai padroni di casa.

DAVIDE CALABRIA
Cagliari-Milan 0-2
Una partita finalmente senza sbavature, dove prende coraggio col passare dei minuti e infine ha una bella intuizione, dando il là allo 0-2.

GERMAN PEZZELLA
Fiorentina-SPAL 1-0
Vola in cielo e consegna la vittoria alla Fiorentina anche in una giornata dove non aveva mostrato il suo miglior volto. Oggi il resto conta poco.

SIMONE IACOPONI
Parma-Lecce 2-0
Un solo errore nella sua partita, quando Lapadula lo anticipa in area piccole e spreca al tiro. Prima e dopo una marcatura attentissima e il colpo di testa che sblocca una gara spigolosa e ricca di insidie.

RICCARDO GAGLIOLO
Parma-Lecce 2-0
Di rientro dalla squalifica, mette in chiaro l'importanza che riveste nell'equilibrare la difesa e sorprende il Lecce con numerosi affondi. Feeling ai massimi livelli con Kucka, che mette due volte davanti a Gabriel: lo slovacco sciupa in entrambe le occasioni, ma sul secondo tiro arriva il gol di Cornelius.

MATTIA ZACCAGNI
Hellas Verona-Genoa 2-1
Ha il merito di procurarsi il rigore dell'1-1 e successivamente va vicino al vantaggio. Al 65' segna poi il suo primo gol in Serie A che regala il 2-1 ai suoi. Giornata da incorniciare per lui.

JAKUB JANKTO
Sampdoria-Brescia 5-1
Crea la prima vera occasione da rete dei blucerchiati, propizia il gol del pari col cross che porta allo sbaglio di Mateju e completa la rimonta con un gran piattone al volo in chiusura di primo tempo. Ma non è finita qui... L'ex Udinese ha infatti anche il merito di firmare altri due assist nel finale, uno per Caprari e uno per Quagliarella.

KAROL LINETTY
Sampdoria-Brescia 5-1
Il trascinatore della Samp, dall’inizio alla fine: segna l’1-1 con un colpo da biliardo, firma l’assist per il 2-1 di Jankto e illumina come un faro il gioco dei blucerchiati. Indemoniato, imprendibile, man of the match.

LAUTARO MARTINEZ
Inter-Atalanta 1-1
Un toro vero e proprio, per come corre e punta l'avversario. Fa gol subito, ne rischia un secondo, fa capire - in un big match - perché il Barcellona potrebbe spendere 110 milioni.

ZLATAN IBRAHIMOVIC
Cagliari-Milan 0-2
La sua sola presenza dà un'iniezione di autostima a tutta la squadra. Inizia davanti, non ricevendo palloni giocabili. Arretra senza fare una piega, dialogando con i compagni di squadra. Alla prima occasione sfiora il gol, alla seconda è letale. Segnerebbe anche una doppietta ma per questioni di centimetri il gol è annullato.

FABIO QUAGLIARELLA
Sampdoria-Brescia 5-1
A Marassi non esultava da 8 mesi, le due occasioni fallite di testa nel primo tempo dimostrano bene il perché. Eppure, stavolta appare subito molto più coinvolto del solito nella manovra. Fino alla ciliegina su una prova generosa, meritatissima: il rigore del 3-1. E anche il pallonetto finale del 5-1. Può e deve essere proprio lui il miglior acquisto della Samp in questo mercato invernale.