Altra magia di Hauge: il Milan "ringrazia" il preliminare di Europa League contro il Bodo/Glimt

11.12.2020 13:30 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Altra magia di Hauge: il Milan "ringrazia" il preliminare di Europa League contro il Bodo/Glimt
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Visto che il suo Milan aveva già la qualificazione in tasca, Stefano Pioli ha deciso di rivoluzionare completamente la sua squadra e ieri contro lo Sparta Praga ha messo in campo una formazione piuttosto sperimentale con tanti giovanissimi in campo (per la prima volta nella sua storia il Diavolo ha schierato quattro giocatori nati dopo l'1/1/2000 titolari nello stesso match, cioè Colombo, Maldini, Kalulu, Tonali).

CHE GOL! - In attacco, il tecnico milanista si è affidato a sinistra a Jens Petter Hauge, il quale ha ripagato la fiducia del suo allenatore con un'altra grande prestazione e un altro bellissimo gol: il giovane norvegese si è accentato, ha saltato Wiesner con un tunnel e poi ha battuto il portiere dello Sparta Praga con un perfetto piatto destro che si è insaccato all'angolino. Oltre alla rete, Hauge ha fatto vedere tante altre pregevoli giocate e anche grande spirito di sacrificio in fase difensiva. 

SEGNO DEL DESTINO - Più passa il tempo e più il norvegese diventa importante per il Milan, oltre a trovare pià spazio. L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport si chiede questa mattina: e se i rossoneri non avessero trovato il Bodo/Glimt sulla loro strada? E' vero che il club di via Aldo Rossi era già da tempo sulle sue tracce, ma è innegabile che la sua ottima prestazione nel preliminare di Europa League a San Siro quando vestiva ancora la maglia del squadra norvegese ha cambiato le carte in tavola e ha accelerato la trattativa. Forse, senza quella partita, le strade di Hauge e del Milan non si sarebbero ancora incontrate, ma per fortuna le cose sono andare diversamente e ora i rossoneri godono il loro piccolo fenomeno.