Bologna-Milan: doppio confronto in arrivo tra campo e...Ibra

05.12.2019 15:13 di Thomas Rolfi Twitter:    Vedi letture
Bologna-Milan: doppio confronto in arrivo tra campo e...Ibra

Quello che andrà in scena domenica sera tra Bologna e Milan non sarà l'unico confronto del mese di dicembre tra rossoblù e rossoneri, anzi. A distanza di poche ore dalla sfida del Dall'Ara, infatti, inizierà la settimana che dovrebbe essere quella decisiva per diradare le nubi sul futuro di Zlatan Ibrahimovic. Se ormai, dopo le parole rilasciate a GQ, sembra che la prossima destinazione di Ibra sia certamente una squadra italiana, persiste grande mistero sulla destinazione. Un velo sottile, volutamente lasciato dallo svedese, con dichiarazioni liberamente interpretabili e riferibili a diverse squadre italiane, Napoli incluso. Il club partenopeo, però, alle prese con l'incertezza sul futuro di Carlo Ancelotti, sembra essere più defilato rispetto alle altre due candidate.

SFIDA IN CAMPO - Bologna-Milan sarà una gara sul filo della tensione, con entrambe le squadre intenzionate a portare a casa il massimo della posta in palio: i rossoblù per dare continuità alla vittoria ottenuta a sorpresa settimana scorsa al San Paolo, i rossoneri per dare un seguito alla convincente vittoria di Parma. Convincente per mole di gioco e occasioni, create, si intende. Non certamente per fase di finalizzazione, in cui i rossoneri hanno mostrato le consuete lacune palesate sin dal pre campionato. Piatek e Leao sono alle ultime chiamate dell'anno, prima che il mercato di gennaio prenda il sopravvento e li releghi potenzialmente a ruoli meno importanti all'interno della rosa. Il Milan, infatti, sembra intenzionato a rinforzare il reparto offensivo già dalla sessione invernale, sia che l'acquisto in questione sia Ibrahimovic o un'alternativa allo svedese.

SFIDA PER ZLATAN - Le proposte più credibili per Zlatan Ibrahimovic si riducono a due al momento: Bologna e Milan. O meglio, Mihajlovic e Milan. Il club rossoblù, per ammissione dello stesso direttore sportivo Bigon, non ha mai intavolato una trattativa nè con Raiola nè direttamente con lo svedese. La possibilità del Bologna esiste solamente in ottica del rapporto di grande amicizia che intercorre tra Ibra e il tecnico degli emiliani: solo in caso di preferenza per i rossoblù, perciò, il club si siederà a parlare con l'agente del giocatore per valutare la fattibilità dell'operazione. Il Diavolo, invece, più che sul cuore di Ibrahimovic - comunque legatissimo al Milan per sua stessa ammissione - punta sul portafoglio e ha formulato la proposta economica migliore sul tavolo del 38enne: 6 milioni di euro per 18 mesi di contratto. Tra pochi giorni verranno sciolti i dubbi e Ibra tornerà a calcare i campi del campionato italiano, da cui manca dal lontano 2012. Gli indizi fanno propendere sempre di più per il Milan, con il Bologna un po' più sullo sfondo. Guai a dare per scontato la destinazione finale, però. Con Zlatan, si sa, la sorpresa è sempre dietro l'angolo.