CorSera - Ibra, Pioli e il patto del Diavolo: prima l'Europa, poi l'addio

06.07.2020 07:59 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
CorSera - Ibra, Pioli e il patto del Diavolo: prima l'Europa, poi l'addio

Prima riportare il Milan in Europa, poi dirgli addio: è questo il destino comune di Zlatan Ibrahimovic e di Stefano Pioli in questo finale di stagione. I due, come riporta l'edizione odierna del Corriere della Sera, hanno "firmato" il patto del Diavolo: vogliono portare la formazione milanista in Europa League e successivamente entrambi saluteranno il club di via Aldo Rossi al termine del campionato. 

RITORNO A CASA - L'attaccante svedese, con il passare delle settimane, si è convinto sempre di più di tornare a casa: il suo futuro sarà all'Hammarby, squadra di cui è co-proprietario e con cui si è allenato durante il lockdown. Ibra vuole restare il più vicino possibile alla sua famiglia che si trova a Stoccolma e per questo ha deciso di dire addio al Milan alla fine della stagione, senza nemmeno aspettare l'eventuale proposta di rinnovo del club rossonero. Prima di andare via, però, ha un obiettivo chiaro in testa: riportare il Diavolo in Europa. 

DESTINO SEGNATO - Anche il futuro di Pioli sembra essere già scritto, nonostante si parli ancora della sua possibile permanenza con Ralf Rangnick che arriverebbe "solo" come dirigente. In realtà, però, questa ipotesi per ora non convince più di tanto il management. In queste settimane, nonostante un destino già segnato, il tecnico milanista continua a lavorare con grande professionalità e sta dando una lezione a molti. Ora nella sua testa c'è un solo pensiero fisso, cioè l'Europa League, poi potrà lasciare il Milan a testa altissima.