CorSera - Milan, sei giorni per la verità: prima la Spal, poi un’estate di rivoluzioni

21.05.2019 12:01 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
CorSera - Milan, sei giorni per la verità: prima la Spal, poi un’estate di rivoluzioni

Il sogno può ancora diventare realtà. Le tre vittorie consecutive hanno consentito al Milan di restare attaccato al treno Champions. Come evidenzia il Corriere della Sera, però, le possibilità restano basse. Perché i rossoneri non sono più padroni del loro destino. Per approdare nella massima competizione europea per club, dunque, non basterà vincere in casa della Spal

RIVOLUZIONE - Insomma, sei giorni per la verità, la prima di una lunga serie che riguarderà allenatore, squadra e dirigenza. Per il Milan si prospetta un’estate di rivoluzioni. Diversi i giocatori che andranno via (come Abate, Zapata, José Mauri e Montolivo). Diversi quelli che arriveranno. Giovani, per lo più (come l’esterno Saint Maximin del Nizza). Con o senza Champions, l’orientamento di Elliott è lo stesso: under 23 da valorizzare.

SACRIFICIO - La differenza fra quarto e quinto posto - osserva il CorSera - è un’altra: senza i 50 milioni della Champions League sarà necessario un sacrificio per far quadrare i conti, visto che il rosso di bilancio a giugno sarà sui -100. Tra i giocatori che potrebbero lasciare il club c’è Donnarumma.