CorSport - Botman è sfumato: ora un giovane? Asensio e CDK i nomi per l'attacco

25.06.2022 08:05 di Francesco Finulli   vedi letture
CorSport - Botman è sfumato: ora un giovane? Asensio e CDK i nomi per l'attacco
MilanNews.it
© foto di Federico Titone

Dopo mesi di trattative e corteggiamenti, alla fine Sven Botman ha ceduto e ha scelto il Newcastle, nonostante il Milan abbia cercato in tutti i modi di convincerlo. Ora la strategia rossonera sul difensore potrebbe cambiare, mentre gli investimenti che dovevano essere fatti per il centrale olandese potrebbero essere riallocati per l'attacco dove il Milan sogna nomi importanti. 

Ciao, ciao Sven

Come riporta questa mattina il Corriere dello Sport, nonostante il forte corteggiamento del Milan, nella notte tra giovedì e venerdì Botman ha deciso di accordarsi con il Newcastle che dunque, forte della sua offerta di circa 40 milioni di euro, si assicurerà le prestazioni del centrale olandese. Il Milan aveva fatto sapere al giocatore, tramite i suoi rappresentanti, che non avrebbe mollato l'osso ma il difensore ha preferito non aspettare più, forse per paura di ritrovarsi senza una squadra, e si è accordato con il club britannico. Tutto ciò fa cambiare i piani del Milan in difesa che, a questo punto, potrebbe decidere di prendere un difensore giovane e con potenziale da inserire dietro l'assodata coppia Tomori-Kalulu e il rientrante Simon Kjaer. I nomi più gettonati sono quelli di Malick Thiaw dello Schalke, già cercato dal Milan in passato; William Saliba, 21enne dell'Arsenal che nell'ultima stagione ha giocato in prestito al Marsiglia; e Arthur Theate del Bologna. Profili giovani, bassi costi: reparto allungato.

Tutta sull'attacco

I soldi che la dirigenza rossonera aveva destinato per Botman, obiettivo numero uno per la difesa, non verranno dunque reinvestiti su una altro nome di grido per la retroguardia ma potrebbereo essere utilizzati per rinforzarsi in attacco. Sia trequarti che out di destra hanno bisogno di un upgrade e i nomi non mancano. La suggestione Marco Asensio non è ancora tramontata del tutto con lo spagnolo che ancora non si è accordato con il Real che, però, chiede almeno 30 milioni di euro. L'ostacolo più grande, ad ogni modo, sarebbe l'ingaggio richiesto dal calciatore: sei milioni. Anche la pista che porta a Charles De Ketelaere è ancora viva ma sempre complicata. Il Club Brugge chiede almeno 35 milioni e la dirigenza rossonera è al lavoro con l'entourage del talentino belga per abbassare le pretese dei Campioni del Belgio. Sullo sfondo rimangono concreti gli scenari che potrebbero aprire le porte di Milanello a Noa Lang e a Junior Traorè che, però, sarebbero più esterni che trequartisti.