Esordio in azzurro e raduno con il Milan: Pobega pronto per mettersi alla prova

05.06.2022 20:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Esordio in azzurro e raduno con il Milan: Pobega pronto per mettersi alla prova
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nella serata di ieri, tra i tanti esordi in Nazionale va registrato anche quello di Tommaso Pobega. Il calciatore di proprietà del Milan, quest'anno reduce da un positivo prestito al Torino, ha fatto il suo ingresso in campo a dieci minuti dalla fine. Per il centrocampista cresciuto nel vivaio rossonero inizia un mese importante: dopo gli ultimi impegni della stagione in azzurro e le vacanze, a metà luglio sarà atteso a Milanello per il raduno con i Campioni d'Italia.

Numeri della stagione

Su Pobega la dirigenza del Milan ha svolto un lavoro quasi metodico, per permettere al calciatore di giocare e di crescere. Quattro anni fa il primo prestito alla Ternana in Lega Pro, stagione conclusa con 3 gol e 3 assist in 33 presenze. L'anno dopo l'esperienza in B al Pordenone finita ai playoff in semifinale dopo 34 gettoni complessivi conditi da 6 gol e 4 assist. Quindi il salto in Serie A, nella neopromossa Spezia, la scorsa stagione: salvezza, 20 presenze con 6 gol e 3 assist. Quest'anno, infine, l'asticella si è alzata ancora e Pobega è stato girato al Torino, squadra ambiziosa e con un nuovo allenatore. Nelle 33 gare disputate in granata ha trovato 3 gol e 3 assist. Ma la sensazione è che sotto Juric, Pobega sia cresciuto molto nello stare in campo avendo avuto l'opportunità di giocare in molti ruoli del campo: da mediano ma anche da trequartista. Il giocatore di origine triestina sembra aver preso maggior consapevolezza dei propri mezzi e sembra pronto a giocarsi le sue carte nel Milan.

Nello scacchiere di Pioli

Ma quali sono questi "mezzi" che il calciatore può offrire a Stefano Pioli? Tommaso Pobega è un giocatore di grande quantità e dotato di un fisico importante che usa per recuperare palloni e contendere il pallone nei duelli aerei spesso e volentieri. In tutto questo, come dimostrano i numeri che abbiamo illustrato sopra, il giovane rossonero ha una buona inclinazione all'inserimento che è stata sfruttata in lungo e in largo dai suoi allenatori. Nonostante non sia un giocatore, al momento, al livello di Kessie, Pioli potrebbe avere bisogno di un giocatore di gamba e pronto a lanciarsi negli spazi. Pobega potrebbe essere impiegato sia nella zona mediana del campo ma anche dietro la punta nelle linea a tre. Come se non bastasse lo stesso calciatore, ai microfoni di Rai Sport ieri sera ha parlato di ciò che gli ha chiesto Mancini prima dell'ingresso in campo: "Aiutare in costruzione, palleggiando con l'altro play, o pressare alto per recuperare il pallone". Vi ricorda qualcosa?