FOCUS MN - L'analisi dei nuovi calciatori rossoneri: carriera e caratteristiche di Pietro Pellegri

06.09.2021 20:00 di Pietro Andrigo Twitter:    vedi letture
FOCUS MN - L'analisi dei nuovi calciatori rossoneri: carriera e caratteristiche di Pietro Pellegri
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Terminato il calciomercato, è possibile fare un bilancio sulla sessione di trasferimenti rossonera e sui calciatori arrivati al Milan. La dirigenza composta da Maldini e Massara non ha solo rinforzato la squadra ma ha anche mirato a colmare le lacune numeriche in termini di organico. In vista di una stagione lunga e densa di impegni, infatti, Pioli avrà bisogno di una rosa completa sia a livello qualitativo che quantitativo. In questo senso colpi come quello di Pellegri rispondono all'esigenza del tecnico emiliano di poter condurre un turnover regolare e affidabile a livello di prestazioni. Analizzando singolarmente ogni calciatore arrivato in rossonero questa estate, la redazione di Milannews.it proporrà un focus sulla carriera e sulle caratteristiche dei nuovi giocatori del Milan. Questa serie di analisi, quest'oggi, riguarderà Pietro Pellegri.

TAPPE BRUCIATE - “Bruciare le tappe” potrebbe essere una giusta definizione per l’arrivo di Pellegri nel calcio dei grandi. Dopo aver esordito a 15 anni e 280 giorni in Serie A eguagliando il record di precocità del massimo campionato italiano, Pellegri si guadagna l’etichetta del predestinato con la rete segnata nel giorno dell’addio di Totti al calcio e la doppietta siglata alla Lazio. Queste 3 reti, unite a prestazioni convincenti, gli valgono la chiamata del Monaco a cui giunge a il 27 gennaio 2018 per 31 milioni più bonus. Pochi giorni dopo il classe 2001 fa il suo esordio in Ligue 1 e da lì comincia il suo calvario fisico. Il giocatore viene tormentato da diversi problemi muscolari e, in due stagioni e mezzo, riesce a racimolare solo 23 presenze con 2 reti segnate e un assist servito. Il giocatore, finalmente in ripresa, è pronto a riprendere in mano la sua carriera e il Milan potrebbe essere l’opzione giusta per il rilancio.

LE CARATTERISTICHE - Veloce, abile di testa e fisicamente prorompente, Pellegri è una prima punta vecchio stile con caratteristiche moderne. L’attaccante classe 2001, infatti, agisce da punta centrale ed è abile spalle alla porta ma al tempo stesso conosce i tempi giusti per attaccare la profondità. La buona conduzione palla e la struttura fisica importante garantiscono al giocatore una buona qualità anche nell’1 contro 1; i 188 cm di altezza poi lo facilitano nei duelli aerei in cui Pellegri è abile sia dentro l’area sia come soluzione per far salire la squadra. Giocatore dai grandi margini di crescita, nelle gerarchie rossonere parte dietro a Ibrahimovic e Giroud da cui può imparare molto sia sul piano mentale che tecnico-tattico. Il Milan lo ha acquistato per completare la rosa e si aspetta molto dal giovane classe 2001.