Gazzetta - Da Elliott nuova smentita su Rangnick. Ma Pioli resta in bilico: Maldini e Boban puntano Allegri

20.02.2020 08:01 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gazzetta - Da Elliott nuova smentita su Rangnick. Ma Pioli resta in bilico: Maldini e Boban puntano Allegri

Ancora lui, di nuovo lui: Ralf Rangnick. Stavolta a lanciare, o meglio, rilanciare l’indiscrezione è stato il quotidiano francese “L’Equipe”, secondo cui non solo il tedesco sarebbe il principale candidato alla panchina del Milan, ma avrebbe addirittura firmato un accordo con i rossoneri con tanto di penale da pagare nel caso in cui non venisse rispettato.

LA SMENTITA - L’unico dirigente che avrebbe potuto siglare un contratto, avendo facoltà di mettere nero su bianco, è Ivan Gazidis, ma dal fondo Elliott - come riporta La Gazzetta dello Sport - è già arrivata la smentita: nessun documento è stato sottoscritto dal club. Ma il nome di Rangnick continuerà a circolare e non è da escludere che possa realmente approdare a Milanello la prossima estate con un doppio ruolo: allenatore e direttore sportivo.

IDEA ALLEGRI - Anche se la candidatura del manager tedesco non è sostenuta dal duo Maldini-Boban. L’idea dei responsabili dell’area sportiva, infatti, qualora Pioli non dovesse riuscire a strappare la conferma è quella di affidare la squadra a un tecnico italiano che conosca la Serie A e il Milan. Uno come Massimiliano Allegri, tanto per intenderci. Max resta il primo nome sulla lista dei dirigenti rossoneri.