Gazzetta - Infinito Zlatan: i segreti di Ibra sono la testa e un professionismo maniacale

23.09.2020 07:55 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
Gazzetta - Infinito Zlatan: i segreti di Ibra sono la testa e un professionismo maniacale

Quando si parla di Zlatan Ibrahimovic, spesso il discorso finisce sulla sua età, ma visto come sta giocando da quando a gennaio è tornato al Milan è evidente che si tratti solo di un semplice numero. Lo svedese ha iniziato la stagione alla grande con tre gol nelle prime due partite ufficiali: solo nell'annata 2014-2015, quando vestiva la maglia del PSG, Ibra aveva fatto meglio con quattro reti nelle prime due gare. 

PALESTRA E ALIMENTAZIONE - L'impatto che Zlatan ha avuto sul Milan di Pioli è sotto gli occhi di tutti: in campo è ancora decisivo, ma la scossa più importante l'ha data nello spogliatoio, dove ha cambiato la mentalità dei suoi compagni di squadra che ora forniscono prestazioni nettamente migliori rispetto alla prima parte della scorsa stagione. Come spiega questa mattina La Gazzetta dello Sport, i segreti di Ibra sono principalmente due, cioè la testa e un professionismo maniacale: ogni giorno, l'attaccante milanista si sottopone infatti a duri allenamenti in palestra e inoltre cura moltissimo la sua alimentazione. 

DETTAGLI - A 38 anni, per restare in forma, è fondamentale curare ancora di più ogni dettaglio. Ibra lo sa bene e non lascia nulla al caso. Da sempre, nella sua carriera, l'ex Barça e PSG ha amato le nuove sfide e quella del Milan è forse una delle più complicate che ha mai dovuto affrontare: riportare in Champions League una squadra che non gioca la massima competizione europea per club da parecchi anni. Non sarà facile, ma non è un mistero che a Zlatan piacciano di più le sfide più complicate.