Gazzetta - Milan, domani Cardinale sbarca in Italia: c'è da scegliere l'area del nuovo stadio. Incontrerà anche i vertici del club

22.03.2023 07:59 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Gazzetta - Milan, domani Cardinale sbarca in Italia: c'è da scegliere l'area del nuovo stadio. Incontrerà anche i vertici del club
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

A circa venti giorni dall'ultima volta, Gerry Cardinale è pronto a sbarcare nuovamente a Milano: il numero di RedBird è infatti atteso domani in Italia per dare prima di tutto un'accelerata alla questione del nuovo stadio che il Milan ha deciso di costruire da solo e non più insieme all'Inter. Entro le prossime settimane, il Diavolo deve scegliere l'area su cui costruire il nuovo impianto. 

LE AREE SOTTO ESAME - A riferirlo è questa mattina La Gazzetta dello Sport che spiega che sono quattro le zone sotto esame: la prima ipotesi è La Maura che al momento è la preferita in quanto permetterebbe ai rossoneri di restare a Milano. Ma il percorso è fitto di ostacoli e per questo il Milan sta valutando anche altre tre aree alternative: i terreni delle ex acciaierie Falck di Sesto San Giovanni, l’area San Francesco di San Donato e anche l’area di proprietà della famiglia Cabassi tra Assago e Rozzano (è quella in cui l’Inter sta valutando di costruire il proprio impianto).

NON SOLO LO STADIO - Ma lo stadio non sarà l'unico tema che Cardinale tratterà nel nuovo blitz a Milano che inizierà domani: il numero uno di RedBird incontrerà anche i vertici del club per un aggiornamento sullo stato di salute della squadra rossonera. Il momento non è dei migliori, ma ci sono ancora i quarti di Champions League da giocare e la qualificazione alla prossima edizione da conquistare, quindi qualsiasi valutazione su ruoli e gerarchie sarà rinviata al termine della stagione.