Gazzetta - Milan e Milenkovic, l'intreccio continua: il serbo ha voglia di vestire rossonero

16.09.2020 08:00 di Pietro Andrigo   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Gazzetta - Milan e Milenkovic, l'intreccio continua: il serbo ha voglia di vestire rossonero

Nonostante il calciomercato sia cominciato ufficialmente da qualche settimana, complice la ritardata conclusione della stagione, i possibili intrecci e trattative tra le diverse squadre hanno preso il via dall’ormai lontano inizio della stagione estiva. In questo senso, quindi, anche in un’estate anomala come quella appena trascorsa si è potuto assistere alle classiche telenovele di mercato. Tra queste, senza dubbio, figura quella tra Milenkovic e il Milan. Tra conferme, smentite, accelerate e frenate, la trattativa tra il difensore serbo e i rossoneri è arrivata ad un punto importante: il classe 97’ ha manifestato la voglia di vestire rossonero e la Fiorentina, proprietaria del cartellino, sembra essersi rassegnata a perderlo. Chiaramente però alle proprie condizioni. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport Milan e Fiorentina hanno cominciato un dialogo ufficiale per trovare un’intesa che, nonostante le aperture, sembra ancora difficile. 

VOGLIA DI MILAN - Tra i nomi fatti alla dirigenza rossonera da Stefano Pioli come desideri di mercato, nei sogni dell’allenatore emiliano senza dubbio figurava e figura il profilo di Nikola Milenkovic. L’attuale allenatore rossonero ha già lavorato con il serbo ai tempi della Viola e ha contribuito a costruire la sua duttilità: è stato infatti Pioli a educare il classe 97’ sia come centrale difensivo che come laterale destro. In questo senso il feeling con l’allenatore emiliano e l’attrattiva di un club come il Milan ha spinto Milenkovic a non occultare la volontà di vestire rossonero. Secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport quindi, proprio i chiari apprezzamenti di Milenkovic al Milan hanno spinto il club viola a iniziare un dialogo con la società di via Aldo Rossi.

LA TRATTATIVA - Per stessa ammissione del presidente Rocco Commisso, patron del club Viola, la Fiorentina sarà bottega cara da “svaligiare”. Le ambizioni del patron americano, in questo senso, rendono difficile una trattativa che già di per sé non è semplice. Le alte richieste per il difensore serbo (40 milioni di euro), tuttavia, non hanno frenato il club rossonero che può contare su un alleato importante: l’agente del giocatore Fali Ramadani. Al momento i rossoneri hanno offerto 20 milioni di euro, una cifra troppo bassa per cominciare un dialogo con la Fiorentina ma l’agente Ramadani è al lavoro per trovare una quadra. Un’offerta che potrebbe sbloccare la trattativa sarebbe sui 30-32 milioni di euro, una cifra che sarebbe il classico ponte tra la richiesta del club viola e l’offerta di quello rossonero. Da segnalare, in particolare, che la Fiorentina si sta già cautelando in caso di partenza di Milenkovic: il club viola, infatti, ha bloccato Federico Fazio dalla Roma, segnale che le acque sul fronte del centrale serbo cominciano a muoversi.