Gazzetta - Milan, l'attacco non attacca. Dietro a uno stanco Giroud, il vuoto

21.01.2023 08:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Gazzetta - Milan, l'attacco non attacca. Dietro a uno stanco Giroud, il vuoto
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Il Milan ha 8 giocatori nella rosa che possono essere considerati attaccanti ma solo uno è andato in gol in questo inizio di 2023 ed è sempre lui: Rafael Leao. Un gol contro la Salernitana e uno meno celebrato contro il Lecce per motivi di rimonta. Il resto del reparto è totalmente a secco: soprattutto nel ruolo di punta c'è bisogno di una mano con un Giroud stanco che non ha sostituti all'altezza.

In panne

Il 2022 di Olivier Giroud è stato davvero magico: il bomber francese lo ha iniziato trascinando il Milan verso lo Scudetto, lo ha continuato lanciando i rossoneri all'inizio di questa stagione e lo ha concluso con un Mondiale giocato ad altissimi livelli seppur conclusosi con una cocente delusione nell'atto finale. Il problema, come riporta la Gazzetta dello Sport questa mattina, è che oggi Olivier è alle soglie dal battere un record personale negativo da quando è in rossonero: se non dovesse segnare martedì all'Olimpico, taglierebbe il traguardo delle sette gare senza gol con il Milan. Era arrivato a 5 lo scorso ottobre e a 6 nella scorsa stagione in un paio di occasioni. Giroud è sulle gambe e si capisce: dopo aver dovuto giocare il Mondiale da titolare anche dalle parti di Milanello non ha margine per riposarsi, perché dietro di lui a oggi non c'è grande supporto. Ritrovare il gol e quindi la fiducia, è fondamentale per il numero 9 e per il Milan.

Origi batti un colpo

In questo senso chi ha davvero deluso e sta deludendo in questa stagione, è Divock Origi. L'attaccante belga arrivato a parametro zero dal Liverpool questa estate ha segnato solo una volta, contro il Monza, un gol che tra l'altro aveva chiuso la partita con il Milan già in vantaggio. A parziale giustificazione del numero 27 va rimarcato quanto il giocatore abbia fatto fatica a livello fisico, arrivando infortunato e quindi saltando la preparazione estiva e di conseguenza giocando tutta la stagione di rincorsa. Si attendono segnali, anche per dare una mano a Giroud. C'è poi l'incognita Zlatan Ibrahimovic il cui apporto quest'anno è stato pari a zero. Lo svedese sta recuperando dalla sua operazione al ginocchio dello scorso maggio e ancora non è chiaro quando potrebbe ritornare a calcare i campi in una gara ufficiale.