Leao è cambiato, più maturo e concentrato. Trovato la continuità anche grazie alla duttilità

09.02.2021 20:30 di Antonio Tiziano Palmieri   Vedi letture
Leao è cambiato, più maturo e concentrato. Trovato la continuità anche grazie alla duttilità
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Una delle armi in più di questo Milan 2020/2021 è sicuramente Rafael Leao. Il giovane attaccante portoghese, in questa sua seconda stagione in rossonero, sta trovando la giusta continuità di rendimento che gli era mancata l’anno scorso. Ora Leao può essere considerato a tutti gli effetti un titolare del Milan. Stefano Pioli lo ha cresciuto, lo ha difeso quando le cose non andavano benissimo, e gli ha sempre dato fiducia. Determinante nella crescita del classe 1999, è la sua duttilità tattica. Leao infatti può ricoprire, e ha ricoperto, tutti i ruoli sulla trequarti offensiva, più quello di prima punta. Le sue lunghe leve farebbero pensare a un Leao che si trovi meglio sulle fasce, ma nelle ultime 2 partite, viste le assenze di Brahim Diaz e Hakan Calhanoglu, ha dimostrato di poter giocare anche centralmente alle spalle della punta.

I NUMERI

In questa stagione Leao ha messo a segno 6 gol, fornendo anche 5 assist vincenti ai compagni. Sono numeri importanti per un giocatore che all’inizio della stagione non era considerato un punto fermo del Milan. Pian piano lo è diventato. I 35 milioni spesi dalla dirigenza per acquistarlo dal Lille un anno e mezzo fa, stanno fruttando. Paolo Maldini è convinto di avere in rosa un giocatore che negli anni a venire diventerà uno dei migliori in Europa. Allenarsi con gente come Zlatan Ibrahimovic lo sta aiutando molto nel suo percorso di crescita, sia in campo che fuori. La doppia cifra in termini di reti in questa stagione è ampiamente a portata di mano. Il suo obiettivo personale può essere questo.