Milan-Inter, domani nuovo incontro con il Comune per lo stadio: fase di stallo sul futuro di San Siro, le parti sono distanti

16.12.2019 14:30 di Enrico Ferrazzi Twitter:    Vedi letture
Milan-Inter, domani nuovo incontro con il Comune per lo stadio: fase di stallo sul futuro di San Siro, le parti sono distanti

Dopo due settimane dal primo incontro, per domani è in programma un nuovo vertice tra Milan, Inter e Comune di Milano per proseguire il dialogo in merito alla questione stadio. A differenza della prima riunione, questa volta non ci saranno i massimi dirigenti dei due club, cioè il presidente milanista Scaroni e l'ad interista Antonello, a conferma del fatto che le parti sono ancora molto distanti da un accordo e che è urgente invece affrontare i tanti ostacoli tecnici che le dividono. 

QUESTIONE SAN SIRO - A riferirlo è l'edizione odierna del Corriere di Milano che spiega che la questione principale resta sempre il destino di San Siro: nell'incontro del 3 dicembre scorso, il Comune ha ribadito di non avere intenzione di demolire il Meazza e di volerlo destinare ad altre manifestazioni sportive o musicali. A Milan e Inter, gli esponenti di Palazzo Marino hanno chiesto di lavorare ad un nuovo masterplan che contemplasse l’ipotesi di due arene, una a fianca all’altra.

IN STALLO - Al vertice di domani, però, i due club non dovrebbero presentare nuovi documenti, anche perchè non è mistero che l'ipotesi di avere due stadi vicini non entusiasma nè i rossoneri, nè i nerazzurri. Siamo quindi in una situazione di stallo e appare molto difficile immaginare dei passi in avanti nella trattativa prima della fine del 2019. Sullo sfondo, intanto, restano sempre i piani B delle due società: come zone alternative a quella di San Siro, negli ultimi mesi si è parlato dell’aree ex Falck di Sesto San Giovanni, di San Donato e di un’altra area cittadina. Ma anche in questo caso è tutto in stand-by.