Milan, la vittoria con il Liverpool può valere fino a 12 milioni: i dettagli

05.12.2021 17:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
Milan, la vittoria con il Liverpool può valere fino a 12 milioni: i dettagli
© foto di Uefa/Image Sport

Liquidata agilmente la Salernitana grazie alle reti di Kessie e Saelemaekers in un match casalingo decisamente dominato, ora il Milan è già pienamente concentrato sulla sfida di martedì sera contro il Liverpool a San Siro. Un match di un'importanza assoluta, sotto tutti i punti di vista. I rossoneri non sono padroni del loro destino, sarà importante anche il risultato che uscirà fuori Atletico Madrid-Porto, ma mister Pioli e i suoi ragazzi possono ancora sognare la qualificazione agli ottavi di Champions League. Tra il Milan e il passaggio del turno però c'è di mezzo anche il Liverpool di Jurgen Klopp, che in questo periodo sta dando spettacolo in Premier League a suon di risultati roboanti e prestazioni davvero convincenti.

PER LA GLORIA - Vedendo come si era messa la classifica dopo le prime giornate, un eventuale secondo posto, la prima posizione ormai appartiene saldamente ai Reds, sarebbe un risultato straordinario. E non solo perché la squadra è tornata nella massima competizione europea dopo sette lunghi anni, con una rosa piena di talento ma giovane e parecchio inesperta, ma anche perché il responso delle prima tre giornate del girone B è stato assolutamente ingeneroso nei confronti dei rossoneri: tre sconfitte di fila e zero punti in classifica. La prima è arrivata ad Anfield, tempio sacro del calcio inglese, al termine di una prestazione altalenante ma comunque molto dignitosa di fronte ad un avversario spaziale, nell'olimpo del calcio moderno da diverse stagioni. La seconda è la più amara, e sicuramente ingiusta, per come è arrivata. Contro l'Atletico Madrid a San Siro si rivede il pubblico delle grandissime occasioni, e gli undici messi in campo da Pioli non sfigurano, anzi: offrono venti minuti di livello altissimo, impreziositi dal gol di vantaggio di Leao. Poi l'espulsione di Kessie e l'inevitabile calo: l'Atletico Madrid prende campo e coraggio, e così nel secondo tempo ribalta il risultato. Ma il gol di Suarez che decide il match è quello che più fa dispiacere: arriva su un rigore inventato dalla squadra arbitrale. Decisione disastrosa del direttore di gara e della sala VAR che sancisce un'altra sconfitta in Europa. La terza, e ultima, arriva ad Oporto contro il Porto: partita completamente sbagliata dai rossoneri, i padroni di casa vincono con merito. Poi il moto d'orgoglio: un pareggio a San Siro contro gli uomini di Conceicao (ma il loro gol è viziato da un fallo su Bennacer) e infine l'impresa di Madrid: il Milan espugna il Wanda Metropolitano grazie ad un colpo di testa di Messias arrivato al termine di una partita giocata a testa alta e con grande qualità tecnica e tattica. E quindi ora c'è la chance per ribaltare i pronostici e passare il turno: martedì al Milan serve una vittoria contro il Liverpool, è la conditio sine qua non per avanzare nella competizione, e o un pareggio tra Porto e Atletico oppure una vittoria dell'Atletico, ma con gli spagnoli che rimangono sempre dietro nel confronto tra differenza reti. Impresa difficile, ma non impossibile.

PER LA CASSA - Come se le motivazioni non fossero già abbastanza, c'è anche l'aspetto economico da tenere in conto. La Champions League è la competizione europea più remunerativa per quanto riguarda i premi vittoria e quelli per il passaggio del turno. Infatti ciascuno dei 32 club qualificati per la fase a gironi ha avuto in premio 15,64 milioni €, suddivisi in un acconto di 14,8 milioni € e un saldo di 840.000 €. In base alle prestazioni delle partite della fase a gironi sono stati assegnati ulteriori premi: 2,8 milioni € per ogni vittoria e 930.000 € per un pareggio. Gli importi non distribuiti verranno raggruppati e infine ridistribuiti ai club partecipanti alla fase a gironi in base al loro numero di vittorie. Infine, i club che si qualificano per la fase a eliminazione diretta (ottavi di finale) riceveranno 9,6 milioni €. Stando a queste cifre, rese note l'estate appena passata, vincendo con il Liverpool il Milan incasserebbe sicuramente 2,8 milioni €, a cui si aggiungono i 9,6 milioni per l'eventuale qualificazione: nel migliore dei casi quindi contro i Reds potrebbe arrivare una vittoria da 12,4 milioni €, a cui si aggiungerebbero i 3,7 milioni € ottenuti dal pareggio contro il Porto e la vittoria contro l'Atletico Madrid. La sfida di martedì sera a San Siro contro il Liverpool prende i connotati di una prima sliding door della stagione, sia sul piano sportivo che quello economico.