Milan, pochi acquisti ma mirati e funzionali: nessuna rivoluzione ma un preciso piano di rafforzamento

16.08.2020 10:45 di Salvatore Trovato   vedi letture
Milan, pochi acquisti ma mirati e funzionali: nessuna rivoluzione ma un preciso piano di rafforzamento
MilanNews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Per le rivoluzioni servono tempo e programmazione. E questa non è l’estate giusta per gli esperimenti. Tra l’altro, questo Milan ha bisogno di continuità dopo anni di stravolgimenti e rimpasti (societari e tecnici). Ci saranno acquisti e cessioni, ovviamente, ma la fisionomia del gruppo non verrà modificata.

ACQUISTI FUNZIONALI - Due-tre ritocchi in difesa (un centrale e un paio di terzini), almeno un colpo importante a centrocampo (Bakayoko resta la prima scelta), forse un acquisto in attacco (un esterno? Una punta di scorta? Si vedrà). Poi solo conferme, tante conferme. A cominciare da Ibrahimovic, che sta tenendo sulle spine il popolo milanista. La sensazione, comunque, è che alla fine la fumata bianca arriverà. Così come dovrebbero arrivare i rinnovi di Gigio Donnarumma e Calhanoglu, due pilastri della squadra di Pioli.

PROGETTO - A proposito dell’allenatore emiliano, la sua permanenza è significativa e conferma la volontà del club di proseguire con un determinato progetto. L’arrivo di Rangnick avrebbe scombinato e (ri)azzerato tutto. Con Pioli, invece, si va avanti con dei riferimenti ben precisi. Ha chiesto rinforzi (e li otterrà!), ma senza particolari pretese. Perché la squadra ha risposto e ha solo bisogno di essere puntellata.