Pioli a DAZN: "È un piacere allenare questi ragazzi, sono soddisfatto della gara"

06.01.2022 20:57 di Manuel Del Vecchio Twitter:    vedi letture
Pioli a DAZN: "È un piacere allenare questi ragazzi, sono soddisfatto della gara"
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Mister Pioli è stato intervistato da DAZN al termine di Milan-Roma 3-1:

Sul momento: “Ero sicuro che avevamo fatto una buona sosta. La squadra aveva bisogno di rifiatare e lavorare con il giusto volume e intensità. Ho trovato giocatori molto disponibili. Siamo preparati, pronti, vederli con le idee così chiare è un bellissimo segnale che ci deve accompagnare in questo girone di ritorno”.

Sui ricambi in panchina: “È chiaro che i rientri di Leao e Rebic, non l’ho fatto entrare ma sta meglio, possono fare la differenza. L’abbiamo interpretata bene, abbiamo coperto bene il campo. Da sempre le qualità singole possono fare la differenza e per fortuna stiamo recuperando giocatori con queste caratteristiche”.

L’essere pronti dalla panchina: “Ci lavoriamo tutti. Io, il club e i dirigenti che mi sono sempre vicini. È un lavoro continuo, è un piacere allenare questi ragazzi: generosi, vogliono crescere e vogliono imparare anche attraverso gli errori. Sono soddisfatto di questa gara, ma dobbiamo concentrarci subito perché siamo veramente in pochi e fra due giorni giochiamo un’altra partita importante”.

Su Kalulu: “La sua posizione migliore sarebbe da centrodestra in una difesa a tre, lì ha le caratteristiche perfette. Però ha una personalità in campo incredibile, nel senso che può sbagliare  qualcosa com’è normale che sia ma ci passa sopra. È intelligente, si sa muovere bene, è veloce. È forte, non mi sorprende più perché lo conosco bene. È arrivato a fari spenti, lavora bene e si applica tanto, è un ragazzo serio e sono molto contento sia per lui che per Gabbia che si sono fatti trovare pronti contro un avversario di tutto rispetto: la coppia della Roma nell’ultima trasferta aveva creato tantissime difficoltà, noi abbiamo concesso poco sia per merito della squadra e sia perché i centrali hanno lavorato con efficacia”.

Una prova da grande squadra: “Sono importanti prove così ma solo se saremo capaci di replicarla domenica prossima, la continuità fa la differenza in un campionato così competitivo e difficile. Noi abbiamo un obiettivo in testa che è quello di migliorare il punteggio dell’anno scorso e siamo partiti bene. Ora concentriamoci sulla prossima partita. In Serie A o sei sempre ad altissimi livelli o rischi di fare brutte figure”.

Sulla posizione di Tonali e Krunic: “Se avessi deciso di costruire con due centrocampisti avrei sicuramente scelto Bakayoko e non Krunic, abbiamo scelto di costruire solo con un vertice basso e con Krunic e Diaz vicino a Giroud per lavorare dietro le loro mezzali e soprattutto qualche volta di far uscire i loro terzi per cercare la profondità. Abbiamo creato tanto e siamo stati pericolosi”.

Su Tonali: “Ha fatto una partita strepitosa Sandro, in Italia non so quanti 2000 siano a quel livello o che giochino con così tanta continuità e adesso finalmente con tanta lucidità e qualità. Ha fatto un lavoro fantastico in tutte e due le fasi di gioco. È stato molto attento, sta crescendo tanto. È un ragazzo generoso, ha sicuramente margini di crescita e deve continuare così. Ha dimostrato di essere un giocatore importante”.