Pioli, anche al Milan serve un piano B: senza Ibra cambia tutto, davanti servono soluzioni alternative

17.12.2020 14:01 di Salvatore Trovato   vedi letture
Pioli, anche al Milan serve un piano B: senza Ibra cambia tutto, davanti servono soluzioni alternative
MilanNews.it
© foto di DANIELE MASCOLO

Lancio lungo per la punta. Ci sta... se in attacco hai Ibrahimovic. Senza Zlatan a fare da perno là davanti, aggrapparsi al centravanti diventa un problema, una mossa tutt’altro che producente. Perché né Leao né Rebic hanno quelle caratteristiche. Eppure, nonostante l’assenza di Ibra, il Milan, nelle ultime partite, ha più volte cercato questa soluzione, facilitando così il compito dei difensori avversari.

PIANO B - Insomma, inutile girarci intorno: anche i rossoneri hanno bisogno di un piano B. Perché se è vero che Ibrahimovic sta per rientrare (si spera già con il Sassuolo), è altrettanto certo che, prima o poi, nel corso della stagione, bisognerà di nuovo affrontare il problema, ovvero cavarsela senza il totem svedese. E in via Aldo Rossi non sembrano intenzionati a intervenire sul mercato in quel preciso ruolo. A Pioli, dunque, non resta che trovare un'alternativa.

POCO TEMPO - Il Milan, anche senza Ibra, ha prodotto tante occasioni da gol (lo dicono i numeri, le statistiche, le reti segnate), ma gli attaccanti hanno fatto una gran fatica. Perché giocare spalle alla porta o fare un certo tipo di lavoro sporco non è da tutti. Il tempo a disposizione tra una gara e l’altra è scarso, quindi non è facile studiare schemi e sistemi diversi, ma Pioli dovrà riuscire anche in questa impresa.