Primo compleanno da capitano, ennesimo da rossonero: Calabria è una certezza

06.12.2022 14:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Primo compleanno da capitano, ennesimo da rossonero: Calabria è una certezza
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Oggi Davide Calabria compie 26 anni e festeggia il suo compleanno per la prima volta da capitano del Milan, la squadra che tifa e di cui ha sempre difeso i colori dall'età di 15 anni. Un percorso che ha incontrato anche ostacoli ma che ha ripagato tutti i sacrifici che il terzino rossonero ha messo in campo. Oggi Davide è capitano ed è un giocatore maturo, tra i più esperti della rosa: il suo recupero sarà fondamentale per Stefano Pioli.

Dna rossonero

Davide Calabria ha varcato per la prima volta le porte del mondo Milan, precisamente quelle del centro sportivo Vismara, all'età di undici anni. Da quel giorno non si è mai più tolto la maglia rossonera di dosso che è diventata una seconda pelle con i colori del club che hanno cominciato a scorrergli nel sangue. Arrivato alle soglie della prima squadra nel 2015 ha esordito nell'ultima giornata della stagione 2014/2015 nella vittoria esterna contro l'Atalanta. Uno dei prospetti più promettenti del panorama Milan, Davide ha vissuto un paio di stagioni ottime salvo poi incappare in qualche problema, relativo alla sua maturazione come calciatore, anche dovuto a un momento storico infelice per il Milan. Ma dall'arrivo di Pioli, Davide ha visto tutti i suoi sacrifici venire ripagati e ha aumentato i giri del suo motore diventando ben presto uno dei migliori terzini del panorama italiano, oltre che uno dei senatori della rosa seppure ancora molto giovane.

Manca Davide

Dopo la stagione favolosa vissuta l'anno scorso in cui Davide ha vestito la fascia per la stragrande maggioranza del tempo, complice l'infortunio di Romagnoli poi superato anche nelle gerarchie di Kalulu, quest'anno Calabria ha giocato solo 9 partite prima di uscire infortunato a inizio ottobre nella trasferta di Empoli. L'assenza del capitano si è fatta sentire specialmente nei primissimi impegni successivi all'infortunio, dal momento che con Florenzi ai box il Milan ha dovuto puntare tutto su un Dest ancora non pienamente integrato nel gruppo. Ora l'americano sembra più in palla ma comunque il recupero di un giocatore come Calabria, ormai tra i più esperti della rosa, sarà fondamentale per Stefano Pioli nella seconda parte di stagione, soprattutto per ritrovare degli equilibri difensivi che spesso sono stati minacciati.