Rinnovo Donnarumma: le voci non fanno paura, così come il fantasma Juve

28.12.2020 20:00 di Matteo Calcagni Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
Rinnovo Donnarumma: le voci non fanno paura, così come il fantasma Juve

Da quanto prosegue la litania, secondo la quale, Mino Raiola vorrebbe portare Gigio lontano dal Milan? Ormai da quasi un lustro, quando il classe '99 aveva da poco esordito con la maglia della prima squadra. È chiaro che il noto agente cerchi l'accordo più remunerativo per i suoi assistiti, ma questo non significa mettere i bastoni tra le ruote in una trattativa che, come si sottolinea ormai da settimana, procede a vele spiegate verso il prolungamento. Donnarumma vuole restare in rossonero, aspetto che fa tutta la differenza del mondo.

IPOTESI POCO CREDIBILI - Ragionando sugli ultimi rumors, con la Juventus nuovamente citata, non si può non far notare che il club bianconero corrisponda 6.5 milioni netti Szczesny, il quale ha recentemente rinnovato fino al 2024. Come si può pensare che la società di Agnelli possa avere in rosa due portieri del genere? Non avrebbe senso sia dal punto di vista tecnico, sia economico. Alcuni potrebbero pensare ad una cessione del polacco, impresa tutt'altro che agevole visti i 31 anni da compiere il prossimo aprile. Nel calciomercato tutto è possibile, ma la Juve già dispone di un portiere di alto livello, motivo per cui appare alquanto improbabile che si possa svenare per Gigio. E il rinnovo avvenuto quest'anno rafforza questa considerazione. Per quanto riguarda le voci sull'Inter, anche con la consapevolezza che Handanovic potrebbe essere alle ultime battute, appare francamente assurdo pensare che Donnarumma possa cambiare sponda del Naviglio.

LA CONCRETEZZA DEL RINNOVO - I contatti con l'entourage del giovane portiere proseguono, la trattativa non è ovviamente una passeggiata, ma la volontà del ragazzo fa sì che la sua permanenza al Milan sia più che probabile. L'ottimo momento dei rossoneri, che potrebbe coincidere con la qualificazione in Champions League, andrebbe ad eliminare l'unico possibile intoppo, visto e considerato che Gigio non ha ancora esordito nella massima competizione europea. Dopo anni di difficoltà il club rossonero ha intrapreso finalmente un percorso luminoso, anche in ottica futura. Va sempre ricordato che il numero 99 è sempre rimasto nonostante i cambi di proprietà, i risultati pessimi e i continui avvicendamenti in panchina. Se ha deciso di restare, lo ha fatto scommettendo sul ritorno del Milan ad alti livelli. E così è stato.