Tomori, un riscatto che s'ha da fare: il Milan ha 28 milioni di buoni motivi per puntare sull'inglese

05.04.2021 08:01 di Salvatore Trovato   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tomori, un riscatto che s'ha da fare: il Milan ha 28 milioni di buoni motivi per puntare sull'inglese

Avanti con Tomori. O meglio: tutto su Tomori. È un acquisto che s’ha da fare: l’inglese ci ha messo un attimo - pochi minuti nel derby di Coppa Italia, la sua partita d’esordio - per mostrare al mondo Milan le sue qualità. Forte fisicamente e tecnicamente e dalla spiccata personalità: Fikayo è un difensore completo, cosa rara di questi tempi calcistici.

CHE AFFARE! - Il Milan dovrà fare di tutto (e lo farà!) per tenerselo stretto. Maldini ha il coltello dalla parte del manico, perché è stato il Chelsea a fissare il prezzo del riscatto: 28 milioni cash, tanti ma non tantissimi per un giocatore così forte. In altre parole: un affare per il club rossonero, che si ritroverebbe in rosa un centrale di assoluto spessore oltreché una potenziale, preziosa plusvalenza (è così che va il calcio di oggi, inutile nasconderlo).

CHAMPIONS - La qualificazione in Champions darebbe una grossa mano ai vertici di via Aldo Rossi, per questo il finale di stagione diventa ancora più importante. In palio non c’è soltanto il prestigio ma il futuro stesso del Milan. Con Tomori al centro della difesa Pioli avrà maggiori chance di centrare l’obiettivo. Poi la palla passerà ai dirigenti.