Tuttosport - Braida chiama il Milan: Rangnick ha chiesto collaboratori italiani, Ariedo possibile d.s.

27.06.2020 08:03 di Salvatore Trovato   Vedi letture
Tuttosport - Braida chiama il Milan: Rangnick ha chiesto collaboratori italiani, Ariedo possibile d.s.

Braida chiama, il Milan risponde? Intervistato da Calciomercato.com, l’ex storico dirigente rossonero ha aperto a un possibile ritorno, mostrando una certa nostalgia per il suo passato nel club: "Il Milan ce l’ho nel cuore - ha dichiarato - ma non mi piace dire di più. Diciamo che è una bella porta dalla quale farebbe piacere passare. Io resto fiducioso, vediamo se, avendo rappresentato l’inizio della mia vicenda calcistica, potrà essere ancora il mio futuro".

DIRIGENTI ITALIANI - Occhio ai possibili sviluppi. Elliott ha un progetto ambizioso per il club e ha deciso di (ri)azzerare tutto affidando la panchina e l’area sportiva a Rangnick (a meno di clamorosi colpi di scena, sarà il tedesco a prendere in mano le redini nella prossima stagione). Per ripartire, però, servirà qualcuno che sappia cosa sia il Milan e conosca le dinamiche del calcio italiano. Lo stesso professore, nel corso dei vari colloqui avuti con Gazidis e soci, ha rimarcato l’importanza di avere accanto - sia nello staff tecnico che in quello dirigenziale - delle figure italiane che possano aiutarlo nel suo lavoro. E chi meglio di Braida potrebbe ricoprire questo ruolo.

DIRETTORE SPORTIVO? - Con ogni probabilità, il Milan avrà bisogno di un uomo che affianchi Rangnick nell’operatività del mercato: il tedesco guiderà la squadra dalla panchina e gestirà il settore sportivo, ma non potrà svolgere in prima persona anche le trattative. Braida, come riporta Tuttosport, potrebbe essere il suo direttore sportivo. Fra l’altro, pare ci sia già una buona intesa, a livello professionale, tra l’ex braccio destro di Galliani e Geoffrey Moncada, attuale capo scout del Milan. Insomma, le possibilità di un ritorno di Braida, oggi, sono più realistiche di qualche mese fa.