Tuttosport - La rivoluzione di Gazidis: un Milan senza milanisti e internazionale

06.03.2020 10:00 di Enrico Ferrazzi Twitter:    vedi letture
Tuttosport - La rivoluzione di Gazidis: un Milan senza milanisti e internazionale
MilanNews.it

Un Milan senza milanisti e di ampio respiro internazionale: è questo, secondo l'edizione odierna di Tuttosport, il progetto che ha in mente Ivan Gazidis, amministratore delegato del club di via Aldo Rossi. Il manager sudafricano è pronto per portare a termine una rivoluzione completa della dirigenza milanista che inizierà con il divorzio da Zvonimir Boban e proseguirà poi con il sempre più probabile addio di Paolo Maldini e Frederic Massara. 

AL CENTRO DEL PROGETTO - In realtà, Elliott e Gazidis non hanno intenzione di cacciare l'ex capitano, ma la convivenza con Ralf Ranginick non sembra affatto possibile. Anche perchè il tedesco, voluto fortemente dall'ad rossonero, sarà al centro del nuovo progetto e arriverà per fare sia l'allenatore che il dirigente, occupandosi in modo particolare del mercato. Via dunque due bandiere rossonere e grandi poteri in mano ad una figura internazionale che avrà voce in capitolo non solo in campo, ma anche fuori. 

PIU' RESPONSABILITA' - Oltre all'arrivo di Rangnick, ci sono poi anche altre due personaggi che acquisiranno maggiore importanza nel Milan: si tratta di Hendrik Almstadt, anche lui tedesco, che è di fatto il braccio destro di Gazidis e che lavorerà a stretto contatto con l'ex Lipsia sul mercato. Maggiori responsabilità saranno date poi anche a Geoffrey Moncada, attuale capo degli scout rossoneri: il suo ruolo non dovrebbe cambiare, ma molto probabilmente sarà sempre più ascoltato.