Tuttosport - Prima il rinnovo di Maldini e Massara. A grappolo tutti gli altri

11.06.2022 12:00 di Francesco Finulli   vedi letture
Tuttosport - Prima il rinnovo di Maldini e Massara. A grappolo tutti gli altri
MilanNews.it
© foto di www.imagephotoagency.it

Il mercato del Milan Campione d'Italia non ha ancora preso una svolta ben decisa, anche se i giocatori il cui arrivo a Milanello pare certo sono già due: Divock Origi e Renato Sanches. Come riporta oggi Tuttosport, per le ufficialità ma anche per i rinnovi e per buttarsi a capofitto in altre operazioni manca ancora qualcosa. Si tratta delle firme di Paolo Maldini e Ricky Massara sui loro nuovi contratti: una volta messe nero su bianco, la situazione del mercato rossonero si sbloccherà in maniera definitiva.

Questione di tempo

Il tema rinnovo della dirigenza tiene banco ormai da alcune settimane. Due dei principali artefici dello Scudetto conquistato tre settimane fa a Reggio Emilia come Maldini e Massara stanno attendendo il rinnovo del loro accordo con il Milan. L'ufficialità dovrebbe arrivare nel corso della prossima settimana ma i due dirigenti sono già al lavoro su più fronti, specialmente quello dei colpi in entrata con i nomi citati in apertura che sono quasi definiti e altri come Botman o Bremer, De Ketelaere, Zaniolo e Lang che stuzzicano. Bloccati invece i capitoli rinnovi, per i quali, sempre secondo il quotidiano torinese, vanno aspettati i prolungamenti dei due dirigenti. In tutto questo le parole di Gerry Cardinale al Financial Times, lasciano tranquilli i tifosi: il nuovo proprietario del Milan vuole continuare con Maldini, tanto che glielo ha fatto sapere in un incontro di tre ore e mezza.

I rinnovi

Una volta sistemata la questione dei contratti di Maldini e Massara, i due dirigenti potranno affrontare con mente più libera anche tutti i vari rinnovi che sono in agenda. I più importanti sono quelli di Rafael Leao e Ismael Bennacer, non solo per il valore dei giocatori (soprattutto il portoghese va blindato al più presto), ma anche perchè sono quelli che scadono prima, nel 2024. Quindi sarà il momenti di alcuni adeguamenti. In pole ci sono Pierre Kalulu e Fikayo Tomori, entrambi in scadena nel 2025. Il francese guadagna "solo" 500mila euro e non sarà difficile firmare un nuovo contratto a cifre superiori; con l'inglese ci saranno più discorsi da intavolare ma la volontà di Fikayo è chiarissima e cioè rimanere in rossonero. Infine ci sarà molto probabilmente anche un adeguamento per Sandro Tonali che l'anno scorso si era tagliato lo stipendio pur di rimanere alle dipendenze di Pioli e, soprattutto, del Milan.