Milan-Ibrahimovic, un rinnovo strategico che conviene ad entrambi

31.03.2021 08:00 di Antonio Vitiello Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
Milan-Ibrahimovic, un rinnovo strategico che conviene ad entrambi

Il Milan ha bisogno di Ibrahimovic, ma è altrettanto vero che senza il club rossonero Zlatan non potrebbe aggiungere record su record. E’ la classica situazione in cui sono entrambi a guadagnarci, un connubio vincente che resisterà ancora un anno (o forse più). Da quando Zlatan è tornato in rossonero, nel mese di gennaio del 2020, per lui è iniziata un’altra vita, una seconda giovinezza. E il Milan grazie a lui è tornato ad essere competitivo, trasformandosi in una vera squadra con la giusta mentalità. Ed è per questo che l’intera dirigenza è convinta che Ibrahimovic, nonostante qualche acciacco in più rispetto al passato, sia da confermare senza indugi. Non è solo questione di gol o assist, ma di come Ibra faccia migliorare tutta la squadra, di come Zlatan gestisca lo spogliatoio e aiuti Pioli negli allenamenti. E’ una guida per i giovani rossoneri, un totem da cui si può solo imparare. Dunque il suo rinnovo sembra essere ormai vicino, e con l’ingresso in Champions sempre più probabile, Zlatan dovrebbe confermare il suo attuale ingaggio da 7 milioni di euro, mentre verranno aggiunti dei bonus che scatteranno al raggiungimento di obiettivi individuali e di squadra. Un rinnovo annuale per completare il percorso iniziato a gennaio del 2020 e che continuerà almeno fino a giungo del 2022, quando Zlatan deciderà cosa fare del suo futuro. E non è nemmeno escluso che l’attaccante rossonero possa spostarsi dal campo di San Siro alla scrivania di via Aldo Rossi.