MN - Letizia su Alvarez: "È un dieci con l'istinto del nove, sarebbe un gran colpo"

21.10.2021 12:40 di Salvatore Trovato   vedi letture
Fonte: di Antonio Vitiello
MN - Letizia su Alvarez: "È un dieci con l'istinto del nove, sarebbe un gran colpo"

Francesco Letizia, commentatore del campionato argentino per Sportitalia, parla di Julian Alvarez del River Plate, giocatore accostato al Milan: "Sta facendo tanti gol, è già in doppia cifra, ma non bisogna pensare all’attaccante tipico. Per intenderci, l’interessamento del Milan non sarebbe. Eventualmente. per andare a sostituire Ibrahimovic o Giroud, non è ancora pronto per fare quel ruolo. La comparazione con Higuian è interessante non per le caratteristiche tecniche ma per similitudini di carriera: all’inizio il Pipita giocava più decentrato rispetto alla porta, poi è diventato uno dei migliori attaccanti nel calcio europeo".

"Alvarez è un dieci con l’istinto del nove - prosegue Letizia - un nove e mezzo. Ha piedi da numero dieci, ma gioca da nove. Ha iniziato la sua carriera più decentrato sulla destra, quindi nel Milan potrebbe giocare al posto di Saelemaekers. Segna comunque da prima punta, ruolo che sta facendo in questo momento al River Plate. Ha segnato gol importanti che gli sono valsi anche la convocazione nella nazionale Argentina. È uno dei giocatori più interessanti in Sudamerica: classe 200, ha contratto in scadenza il 31 dicembre del 2022. C’è una clausola rescissoria da 25 milioni di dollari, quindi il River difficilmente potrà pretendere di più. Ci saranno delle commissioni da pagare al suo agente, Fernando Hidalgo, l’ex procuratore di Hernan Crespo: ecco un’altra simulatine con Alvarez, anche se dal punto di vista fisico e tattico tra i due non c’è molto di simile".

"Sarebbe un ottimo acquisto per il Milan, in questo momento è il meglio che possa offrire il mercato sudamericano. Il suo soprannome è quando era ragazzino era “ragno”, perché si muoveva velocemente e controllava il pallone come se avesse più piedi. Oggi il suo compagno Nicolas De La Cruz, centrocampista uruguagio del River, lo ha soprannominato Niño Maravilla. Vediamo se sbarcherà a Milano - conclude il giornalista - magari potrebbe esserci il derby dei Niño Maravilla con alexis Sanchez".