Cuore infinito. Vittoria pesantissima. Castillejo simbolo

17.10.2021 00:00 di Andrea Longoni Twitter:    vedi letture
Cuore infinito. Vittoria pesantissima. Castillejo simbolo
MilanNews.it

Vittoria incredibile, dopo un primo tempo a tratti disastroso, con un cuore straordinario nel secondo. Vale più dei 3 punti in classifica. Vale tanta ulteriore autostima, perché arrivata con una miriade di assenze e un passivo di 0-2 da ribaltare. Pioli sbaglia qualche scelta iniziale, ma la vince coi cambi. Il simbolo di questa vittoria sono le lacrime di Castillejo: rappresentano attaccamento alla maglia, professionalità e grande cuore. Il suo ingresso con quelli di Krunic e Leao hanno cambiato la partita. La vittoria scaccia anche gli incubi legati a Tatarusanu e fa capire a tutti quanto sia importante avere in organico un attaccante come Giroud. Troppo spesso sottovalutato, soprattutto nelle ultime settimane quando è stato semplicemente sfortunato. Il francese è al terzo gol in campionato, con una media di una rete ogni 123 minuti. Peccato per l'ennesimo infortunio, questa volta a Rebic. Milan momentaneamente primo in classifica in campionato e che oggi allungherà su almeno una tra Roma e Juve, oltre che sull'Inter.

Ora testa e cuore alla Champions League. L'impegno di martedì in casa del Porto e il successivo a S. Siro sempre contro i portoghesi saranno di fondamentale importanza per le speranze del Milan di passare il turno. Numeri alla mano, la squadra di Pioli è quasi obbligata a ottenere due vittorie: risultato questo assolutamente non scontato, contro un'avversaria ostica che un anno fa ha eliminato la Juventus. Diversamente, il raggiungimento degli ottavi diventerebbe quasi una missione impossibile.

Capitolo mercato. La volontà di Club e dirigenza è quella di investire a gennaio, per integrare la rosa. Dalla verifica su Messias nel ruolo (quando rientrerà dall'infortunio) dipenderà anche l'arrivo o meno di un trequartista in grado di far rifiatare Brahim Diaz. Mentre non si registrano passi avanti, anzi, sul fronte rinnovo Kessie. L'ultima richiesta di Atangana risulta corrispondere a 8,5 milioni a stagione, più una robusta commissione per lui. Operazione pressochè infattibile. L'agente intanto si scandalizza per le voci attorno al suo assistito, ignora volutamente la dichiarazione dello stesso dall'Olimpiade e vuol mettere in cattiva luce il Milan perchè, a suo dire, offre troppo poco e tratta qualche giocatore in scadenza. Piccoli Raiola crescono.