Ibrahimovic: "A Pioli avevo detto che non sarei rimasto, mi manca la mia famiglia. Però non volevo avere rimpianti e allora..."

05.12.2020 00:00 di Manuel Del Vecchio Twitter:    Vedi letture
© foto di PhotoViews
Ibrahimovic: "A Pioli avevo detto che non sarei rimasto, mi manca la mia famiglia. Però non volevo avere rimpianti e allora..."

Nel corso della lunga intervista con Massimo Ambrosino a Sky Sport, Zlatan Ibrahimovic ha parlato della sua famiglia e di come quest'estate è stato davvero vicino a smettere di giocare: 

La conferma di Pioli e il rinnovo: “Pioli mi ha chiesto cosa volessi fare. Gli ho detto “Basta, non continuo”. Penavo ai sacrifici e pensavo alla famiglia che è in Svezia. Se faccio un altro anno come questi sei mesi, no. Pioli mi ha detto “ti rispetto”. Il giorno dopo mi ha richiamato: “Non è così semplice. Ieri ti ho lasciato troppo facilmente. Se tu non rimani qua sarà un’altra cosa”. Gli ho detto “Mister, ho deciso”. Dopo sono andato in vacanza. Il contratto non era importante, a quest’età non serve. Mi serve solo il rispetto e i valori. La sfida però era bella e difficile. Però sono arrivato anche a pensare che non avrei voluto avere rimpianti. E allora ho chiamato Mino e gli ho detto “Chiudi tutto, si va avanti”. Ma all’inizio avevo detto di no, che il prossimo anno non sarei rimasto”.

A Milano stai bene? “Molto bene, ma mi manca la famiglia. Non è facile, è la prima volta che sono in un club senza di loro. L’obiettivo sportivo mi toglie di mente la mancanza della famiglia”.