Serie A Femminile, vittoria preziosa per il Milan grazie alla rete di Thrige Andersen (0-1)

03.10.2021 15:52 di Miriam Suppa Twitter:    vedi letture
Serie A Femminile, vittoria preziosa per il Milan grazie alla rete di Thrige Andersen (0-1)
MilanNews.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Quinta giornata di Serie A Femminile: Napoli – Milan, con la squadra di mister Ganz alla ricerca del riscatto dopo la sconfitta rimediata nella scorsa giornata contro il Sassuolo.

Le sfide precedenti tra le azzurre e le rossonere sono tutte a favore del diavolo, grazie alle due vittorie (1-2 e 4-0) nella stagione 2020-2021. Il Milan arriva alla sfida contro la squadra di Pistolesi con grande fame e voglia di riproporre il calcio/spettacolo mostrato nell'avvio di questa stagione. D’altro canto, il Napoli si trova attualmente a 4 punti in classifica, galvanizzato però dalla performance e del pari rimediato contro l’Hellas Verona nella quarta giornata.

L’approccio alla gara da parte delle rossonere è fin da subito ottimo, con l’azione in profondità di Grimshaw, fermata poi in posizione di fuorigioco. Sono tante le emozioni vissute in questa prima frazione di gioco, anche se la prima vera occasione arriva al 7’ con il rigore concesso al Napoli in seguito a un fallo in area di Laia Codina ai danni di Acuti: la palla però colpisce in pieno la traversa, negando di fatto il vantaggio al Napoli.

Dopo l’errore dal dischetto di Goldoni la partita si ribalta con il Milan che trova il vantaggio al 24’ grazie a Thrige Andersen. L’azione nasce tutta da una bella intuizione di Greta Adami che prova la conclusione dalla lunga distanza e con il tap-in vincente di Thrige Andersen sulla respinta di Aguirre. Una rete che dà coraggio e motiva ancora di più la squadra di Ganz. Da questo momento in poi inizia di fatto una partita totalmente diversa, con le rossonere al comando, proprio come al 26’ con la bella giocata di Vero Boquete che prova la conclusione di rasoterra ma viene respinta dal portiere avversario.

Al 41’ Garnier commette un fallo su Grimshaw in area di rigore: non ci sono dubbi, per il direttore di gara è calcio di rigore. Giacinti sistema la palla e calcia di potenza ma sbaglia anche lei. Dopo la respinta di Aguirre il Milan ci riprova, ma il flipper in area non premia il lavoro della squadra di Ganz. Qualche minuto dopo viene espulsa Laia Codina per doppia ammonizione, lasciando di fatto la squadra in 10 per tutto il secondo tempo.

Nonostante l’inferiorità numerica la squadra di Ganz è abile nel trovare un giusto equilibrio sia nella fase difensiva che nel cercare spazi per poter attaccare. In questa fase di gioco è da segnalare l’ottima prestazione della nostra numero 87, sempre precisa, nel posto giusto nell’intercettare palla e nel far ripartire l’azione. Il Milan continua creare occasioni, come al 67’ con l’azione personale e la corsa in profondità di Vale Bergamaschi che va vicinissima alla rete dello 0-2, ma viene fermata ancora una volta dal portiere avversario.

Triplice fischio e il risultato finale recita 0-1: una vittoria preziosa per la squadra di mister Ganz, considerato l'andazzo della partita. Alla squadra va il merito di aver resistito per tutto il secondo tempo in inferiorità numerica, di non aver concesso spazi alle avversarie e di aver cercato la rete del raddoppio in diverse occasioni. Il Milan - a meno 3 dalla Juve capolista - ritorna momentaneamente al secondo posto in classifica con 12 punti, in attesa di Sassuolo – Lazio.